ArtBasel 2008: cronaca di un successo annunciato

A
A
A
di Stefano Porrone 9 Giugno 2008 | 14:30
Eccellenti risultati per la Art 39 Basel, 205 gli aerei privati degli HNWI atterrati appositamente per la manifestazione. La 39a edizione della Art Basel ha chiuso i battenti domenica 8 giugno. All’appuntamento annuale del mondo dell’arte internazionale sono affluiti 60.000 artisti, collezionisti, curatori e appassionati d’arte di tutti i continenti.

Le gallerie partecipanti, lo Show Management, gli intenditori d’arte e i media l’hanno giudicata un’ottima annata nella sua storia ricca di tradizioni.

La Art 39 Basel ha dimostrato che il mercato dell’arte internazionale è in buonissime condizioni di salute, Inoltre ha confermato e consolidato la sua posizione indiscussa di Fiera d’arte leader del settore.

Galerie Bruno Bischofberger
 Ecco alcuni dati in chiusura di manifestazione:

Il Catalogo dal ricco allestimento grafico, che fornisce una panoramica esauriente del mercato dell’arte internazionale, era già esaurito l’ultimo giorno della Mostra.

Tutti i partecipanti hanno giudicato la Art 39 Basel un’annata eccellente, dichiarandosi da soddisfatti a entusiasti dell’ andamento e affermando che l’interesse dei visitatori è stato straordinariamente vivo.

Alla manifestazione non sono mai venuti così tanti collezionisti d’arte importanti di tutto il mondo, non solo ma la fiera non è mai stata visitata da così tanti artisti celebri. Alla Mostra internazionale d’arte sono arrivati collezionisti privati di tutti i continenti, sono atterrati all’ aeroporto di Basel-Mulhouse ben 205 aerei privati.

Quasi tutti i grandi musei del mondo hanno inviato le loro delegazioni alla Art 39 Basel. In particolare, si è riscontrata una forte presenza di personalità della scene artistiche della Cina, dell’India, del Medio Oriente e della Russia.

Stando ai sondaggi condotti dallo Show Management, tutte le gallerie espositrici hanno potuto trovare degli interessati alle loro opere d’arte. Molti partecipanti hanno parlato di risultati di vendita da buoni a ottimi.

Acquavella Galleries

Mathias Rastorfer, Direttore della Galleria Gmurzynska (Zurigo): “Ha colpito il potere d’acquisto europeo rafforzato. Le opere dell’arte moderna classica sono state maggiormente richieste rispetto agli ultimi anni. Sin dall’inizio si è manifestato qui un vivo interesse all’acquisto. Abbiamo realizzato buone vendite nelle fasce di prezzo medie e superiori, anche con nuovi clienti. Tra il pubblico c’erano anche collezionisti istituzionali dell’Est e della Russia.”

Sean Kelly, titolare della Sean Kelly Gallery (New York): “Questa è stata per noi una Mostra di grande successo. Sono forse venuti meno collezionisti americani, perché non si è svolta la Biennale di Venezia. Dal 75 all’80% delle nostre vendite sono perciò rimaste in Europa. Grazie ad Art Unlimited attirato molta attenzione e abbiamo venduto a importanti musei e fondazioni.”

Waling Boers, comproprietario della Boers-Li Gallery (Beijing): “Fantastica. Una Mostra assolutamente promettente. Un pubblico professionale come sempre. Art Unlimited è stata una grossa opportunità per noi; il treno di Qui Anxiong è certamente partito, ma la destinazione non è ancora certa.”

Hans Mayer, titolare della Galerie Hans Mayer (Düsseldorf): “La Mostra è andata benissimo per noi. Si è nuovamente visto che la gente non va soltanto alle aste per acquistare arte. Inoltre, la fiera ha riconfermato quest’anno che è un luogo eccezionale per divulgare arte e una piattaforma ideale per il networking.”
 
Rosemarie Schwarzwälder, titolare della Galerie nächst St. Stephan (Vienna): “La Mostra è stata fantastica. Tutto è andato molto bene. Abbiamo venduto a ottimi clienti, principalmente a musei e a fondazioni. Quest’anno il pubblico era particolarmente interessato. Ci ha anche colpito il fatto che c’era un fortissimo mercato europeo.”
 
Xavier Hufkens
, titolare della Galerie Hufkens (Bruxelles):”Fantastica. La Art 39 Basel è stata eccellente. Sono venuti più collezionisti dall’Asia e dalla Russia. Siamo andati molto bene. E sembra che Art Unlimited stia diventando importante quanto altre Biennali.”

Gli eccellenti risultati di vendita trasmettono impulsi positivi al mercato dell’arte. La Art Basel ha confermato in maniera impressionante la sua posizione di fiera d’arte leader ed ha meritato la sua fama di evento artistico di caratura mondiale.

Ora appuntamento il prossimo dicembre a Miami per l’apertura della consorella Art Basel Miami Beach che promette altrettanto successo mentre la 40a edizione della Art Basel si terrà dal 10 al 14 giugno 2009. 
 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

NEWSLETTER
Iscriviti
X