Facoltoso collezionista lascia tutto a Médecins Sans Frontières

A
A
A

Scomparso pochi mesi fa, il ricco gallerista norvegese, Haaken A.Christensen, ha sorpreso tutti nelle sue ultime volontà testamentarie: ben 63 opere della sua collezione stimate circa 10 milioni di sterline, che passano alla Sotheby’s con l’incarico di metterle all’incanto e di dare i proventi della vendita a beneficio di Mèdecins San Frontières (MSF) – uno dei leader a livello mondiale per l’organizzazione di aiuto umanitario

Stefano Porrone di Stefano Porrone22 giugno 2008 | 08:00

Haaken A. Christensen è stato uno delle figure più influenti all’interno del sistema dell’arte internazionale nonchè personaggio molto apprezzato dal mercato per il suo gusto raffinato nel collezionare opere d’arte. Per più di quarant’anni, Christensen ha infatti tenuto in vita una delle gallerie più importanti della Scandinavia.

La sua collezione, che include lavori eseguiti con diverse tecniche artistiche, è incentrata sull’arte moderna e contemporanea, con una curiosità rivolta all’arte francese del Novecento.Pablo Picasso, Tête de femme (dora maar), Olio su tela, 1939

La passione per l’arte di questo ricco collezionista nasce già in giovane età. Uno dei suoi primi successi di rilievo è stata la commissione che ha ricevuto per la vendita dei una serie di dipinti della collezione di Sigri Welhaven, tra cui un importante dipinto eseguito da Henri Matisse nel 1907 intitolato “La Coiffure”.

Da questo momento in poi l’ascesa di Christensen non avrà più nessuno ostacolo. Inizia a viaggiare continuamente, soprattutto in Francia, dove diventa amico di Danien-Henry Kahnweiler, il primo mercante di Picasso, Braque e del Cubismo.

Accanto alla sua straordinaria attività commerciale, il gallerista norvegese ha pure trovato il tempo di costruire una collezione personale che ha sempre catturato l’attenzione del mondo dell’arte. L’attenzione principale della sua collezione è rivolta alle opere di Pablo Picasso, ma anche di artisti come Henri Matisse, Fernand Lèger, Georges Rouault e Georges Braque.

Ma la sua filantropia è andata oltre. Mr. Christensen ha infatti deciso di lasciare sempre all’organizzazione no-profit altre proprietà.

Ebbene il valore totale del lascito ammonta intorno ai 20 milioni di sterline. Marc DuBois, direttore di MSF in Gran Bretagna, ha recentemente dichiarato che la donazione di Christensen è il più alto singolo lascito mai ricevuto prima dalla sua organizzazione.

Ma come verrà gestita la vendita della collezione del famoso mecenate scandinavo? Sotheby’s ha da poco comunicato che tra giugno e ottobre venderà le 63 opere della collezione Haaken A. Christensen.

Inoltre la casa d’aste ha dichiarato tramite Helena Newman: “Siamo entusiasti di offrire questa eccezionale collezione. Haaken A. Christensen ha avuto un occhio impeccabile, e la sua collezione ci porta dritti al cuore del movimento modernista” – aggiungendo che questa donazione- “è un atto quasi senza precedenti nella nostra esperienza”.

La sezione più importante della collezione Haaken A. Christensen verrà messa all’incanto a Londra il 25 giugno nell’ “Impressionist & Modern Art Evening Sale”. In questa eccezionale vendita, Sotheby’s presenterà quattro tele di Pablo Picasso e una di  Fernand Lèger (nella foto in alto)

Fernand léger, L'araignée verte, Olio su tela, 1938
Il più importante picasso in vendita è un bellissimo dipinto raffigurante la Dora Maar (nella foto a sinistra) che verrà presentata con una stima compresa tra i 3 e i 5 milioni di sterline. Seguono “Homme au maillot rayè” un autoritratto dell’artista spagnolo eseguito nel 1955 (Stima 900 mila – 1,2 milioni di sterline), “Femme au chapeau assise” (stima 700-900 mila sterline), “Nature morte au poron” (stima 600-800 mila sterline). Ad accompagnare le quattro opere di Picasso sarà messo in vendita “L’araignèe verte”, un dipinto astratto di Lèger stimato 400-600 mila sterline.

Gli altri lavori di questa magnifica collezione saranno presentati nell’asta “Work on Paper” d’arte moderna del 26 giugno e nella Day Sale che metterà all’incanto opere di Henri Matisse, Georges Braque e George Rouault.

Altri capolavori eseguiti ad esempio da Pierre Alechinsky, Karel Appel e Asger Jorn verranno presentati all’asta di contemporaneo del 2 luglio, mentre 36 stampe di Picasso (stimate tra i 3 e i 60 mila sterline) verranno offerte il 2 ottobre da sempre da Sotheby’s.


Non è possibile commentare.

Ti può anche interessare

Oggi su BLUERATING NEWS: la timeline dei rendiconti per le reti, il bond di Mediobanca

Non perdete la puntata di oggi di Bluerating News, in diretta su Rete Economy alle 19.00. Per vedere ...

Le banche possono affondare il populismo

Il possibile impatto della nuova legge di bilancio su un sistema bancario già in difficoltà... ...

Oggi su BLUERATING NEWS: l’ItForum 2019 è stato un successo, Carige fa pace con Apollo

Non perdete la puntata di oggi di Bluerating News, in diretta su Rete Economy alle 19.00. Per vedere ...