Banche, Credem: utile trimestrale e raccolta in crescita a doppia cifra

A
A
A
di Redazione 7 Maggio 2021 | 13:23

Credem ha archiviato il primo trimestre dell’esercizio in corso con un utile netto consolidato di 62 mln di euro, in crescita del 52,3% rispetto allo stesso periodo del 2020 dopo aver spesato 14,8 mln di contributi ai fondi per la gestione delle banche in difficoltà e sei mln di oneri di integrazione con Cassa di Risparmio di Cento.

I prestiti alla clientela hanno raggiunto i 29,6 mln di euro, in aumento del 13,2% rispetto al primo trimestre del 2020. I mutui casa alle famiglie registrano nuove erogazioni per 642,5 milioni di euro (+112,5% rispetto al primo trimestre del 2020). Nei primi tre mesi dell’anno Credem ha acquisito oltre 23 mila nuovi clienti e la raccolta complessiva da clientela è cresciuta del 20,5% rispetto a marzo 2020 a 81,6 miliardi di euro.

Il rapporto tra impieghi problematici lordi ed impieghi lordi (Gross NPL Ratio) si è ulteriormente ridotto, al 2,8%, con livello di copertura comprensivo dello shortfall al 61,4% sui crediti problematici ed all’87,4% sulle sofferenze. Il costo del credito è pari a 5 punti base. Il CET1 Ratio del gruppo al 15,6% è stabile rispetto a fine 2020. Gli accantonamenti per rischi ed oneri sono stati pari a 0,5 milioni di euro, rispetto ai 2,8 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente. Le rettifiche nette di valore su crediti si sono attestate a 3,7 milioni, in calo del 77% rispetto ai 16,1 milioni a fine primo trimestre 2020. I crediti problematici totali netti sono pari a 402,2 milioni di euro, in calo del 17,7% rispetto ai 488,7 milioni di euro a fine primo trimestre 2020.

“I risultati dei primi mesi dell’anno evidenziano come il gruppo stia contribuendo, con una significativa crescita dei prestiti personali, del credito al consumo e dei finanziamenti alle imprese, a sostenere i consumi e gli investimenti nel Paese – ha affermato Nazzareno Gregori, il direttore generale – sarà inoltre fondamentale, grazie alle competenze dei consulenti del gruppo, continuare ad affiancare i clienti in una sana e virtuosa gestione dei propri risparmi in uno scenario di tassi negativi, anche verso investimenti a supporto dell’economia reale per favorire la ripresa economica e lo sviluppo di politiche di crescita più sostenibili”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Credem, un decano di Banca Generali per il wealth management

Credem, un webinar su inclusione e diversità

Banca Euromobiliare, poker di ingressi da IWBank e Mps Private

NEWSLETTER
Iscriviti
X