Anima: titolo sotto pressione, pesano rumors su Viola

A
A
A

Nulla di nuovo intorno ai player del risparmio gestito tricolore. Nonostante il tanto sbandierato processo di consolidamento del settore, per ora nessuna novità è emersa a anche quelle poche certezze sembrano non trovare fondamento. Naturalmente il pensiero corre su Anima SGR, società di gestione del risparmio ‘indipendente’, controllata al 30% da Banca Popolare di Milano.

Avatar di Redazione30 giugno 2008 | 15:51

La scorsa settimana le voci di imminenti dimissioni da parte di Fabrizio Viola dalla carica di direttore generale di Popolare di Milano hanno gettato ulteriore dubbi circa la riorganizzazione del gruppo bancario milanese e quindi di Anima.

Lo scorso mese, BlueTG, riportava infatti indiscrezioni di stampa secondo cui Anima SGR, Bpm e Credit Mutuel AM avrebbero visto confluire le proprie attività in un operatore paneuropeo del valore di 2 miliardi di euro.

Il progetto prevedeva il conferimento di Bipiemme Gestioni in Anima, dando così la possibilità a Banca Popolare di Milano insieme con il Credit Mutuel (azionista della Popolare) di arrivare a controllare circa il 30% della nuova entità con asset in gestione intorno agli 80 miliardi di euro.

Ora che la poltrona di Viola è “in bilico” difficile capire se e quando si compirà questa operazione che porterebbe un po’ di ossigeno agli operatori del mercato.

Oggi, infatti, Anima chiude la seduta in forte ribasso. Il titolo del gruppo guidato da Alberto Foà tocca in chiusura il prezzo di 1,44 euro: valore minimo degli ultimi 12 mesi. Dal dicembre del 2006 (quando Anima rilevò da DWS Investments Italy SGR 34 fondi per masse complessive di 7 miliardi di euro) il gruppo ha conosciuto una discesa senza sosta, acuita dalla crisi dei fondi made in Italy.

In 12 mesi il gruppo ha lasciato sul terreno il 56,77% della sua capitalizzazione mentre dall’inizio del 2008 il saldo è negativo del 32,11 percento (vedi grafico).

Andamento di Borsa di Anima, Azimut, Banca Generali negli ultimi 12 mesi (Fonte: Google Finance)


Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Anima, la raccolta si conferma positiva a novembre

Anima, a ottobre prosegue il trend positivo per la raccolta

Anima, raccolta positiva a settembre

Anima, arriva il roadshow per i cf sulla previdenza complementare

Anima, ad agosto raccolta posiva

Anima, a luglio continua la ripresa nella raccolta

Anima, utile giù ma masse in crescita

Anima, la raccolta esce fuori dal tunnel

Anima lancia il fondo per i “novellini” del risparmio gestito

Anima, prosegue il periodo no della raccolta

La nuova Anima di Arca

Anima: utile e ricavi giù, masse su

Consulenti finanziari, un tour con Anima

Gestori in vetrina – Anima

Caccia grossa nel risparmio gestito

Banche-reti, meglio le italiane delle straniere

Gestito, Anima cerca un partner

Anima, la raccolta frena a febbraio

Fondi d’investimento, alleanza tra Anima e Legg Mason

Anima, un bilancio coi fiocchi

Consulenti: Anima vi racconta le Eccellenze d’Italia

Anima, il recupero dei mercati traina la raccolta

Caro consulente, per 3 italiani su 4 non sei “molto importante”

Raccolta, Anima chiude l’anno in bellezza

Anima, novembre positivo per la raccolta

Il risiko dei fondi dopo Mifid 2

Anima mette su massa

Anima, giù la raccolta a ottobre

Anima e cuore nella raccolta a settembre

Il “buy” del consulente – 26/09/18, da Anima Holding a StM

Anima, il Banco Bpm spinge la raccolta in agosto

Anima, raccolta ok e masse gestite al top

Anima, un semestre a due facce

Ti può anche interessare

Unicredit, un nome nuovo per la presidenza

C’è un nome nuovo nella lista dei candidati a occupare la presidenza di Unicredit. Come ripor ...

Elezioni Anasf, due fronti e un outsider

Dopo avervi presentato in anteprima i volti e i programmi delle liste che si “affronteranno ...

Ubi Banca, è il momento dell’open banking

Coerentemente con i requisiti definiti dalla PSD2 (Direttiva europea 2015/2366 sui servizi di pagame ...