Finecobank, consulenza sempre più digitale e un trimestre al top

A
A
A
di Redazione 11 Maggio 2021 | 13:17

Finecobank ha archiviato il primo trimestre con un utile netto in forte crescita grazie al modello di business diversificato: 94,7 mln di euro, il 2,7% i priù rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I ricavi totali sono inoltre saliti dell’8,4% a 218,2 mln e il risultato di gestione ha segnato un incremento del 7,2%. Il cost/income ratio: è salito al 33,8% (+0,8 pp) e il CET1 è ora al 26,51 per cento.

Ancora, i Total Financial Assets al 31 marzo 2021 si attestano a 97,1 mld, in crescita del 27,8% rispetto a marzo 2020 e il saldo della raccolta gestita risulta pari a 48 mld, in rialzo del 35,2% mentre il saldo della raccolta amministrata risulta pari a 20,3 mld (+50,9%) e il saldo della raccolta diretta risulta pari a 28,7 mld (+6,5%).

In particolare, i Total Financial Assets riferibili alla clientela nel segmento Private Banking, ossia con asset superiori a 500mila euro, si attestano a 41,8 miliardi, in rialzo del 45,1%.

Nel primo trimestre 2021 la raccolta è stata pari a 3,3 miliardi (+56,4%), confermandosi solida, di grande qualità e ottenuta senza fare ricorso a politiche commerciali di breve periodo. L’asset mix si è mostrato positivamente orientato verso il risparmio gestito, pari a 1,9 miliardi (-0,2 miliardi era la raccolta del primo trimestre 2020). La raccolta amministrata si è attestata a 0,8 miliardi (-24,5%), mentre la raccolta diretta è stata pari a 0,7 miliardi (-49,6%).

Da inizio anno la raccolta in “Guided products & services” è stata pari a 1,5 miliardi, confermando l’apprezzamento da parte della clientela e attestandosi al 74% del totale AUM rispetto al 72% di marzo 2020. Al 31 marzo 2021 la Rete dei consulenti finanziari è composta da 2.675 unità distribuita sul territorio nazionale con 410 negozi finanziari (Fineco Center). La raccolta nei primi tre mesi dell’anno tramite la rete di consulenti finanziari è stata pari a 3,0 miliardi (+56,2%). Nei primi tre mesi del 2021 sono stati poi acquisiti 39.204 nuovi clienti, in crescita del 75,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il numero dei clienti totali al 31 marzo 2021 è di 1.390.054.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati del primo trimestre, che evidenziano con chiarezza il cambio di passo nel percorso di crescita di Fineco – ha dichiarato Alessandro Foti, amministratore delegato e direttore generale dell’istituto – una svolta che poggia su basi estremamente solide in quanto trainata dal rapido affermarsi dei trend strutturali in atto nel Paese, tra cui spicca la digitalizzazione. La sempre maggiore richiesta da parte dei clienti di soluzioni di investimento evolute è risultata determinante per il risultato positivo della piattaforma Investing, a cui Fineco Asset Management contribuisce in misura sempre maggiore. FAM si sta inoltre preparando a un’ulteriore discontinuità nel favorire il controllo di Fineco sull’intera catena del valore, ampliando le possibilità a disposizione dei consulenti finanziari per soddisfare con successo le esigenze della clientela. Restiamo concentrati nello sfruttare al meglio le grandi opportunità di crescita offerte dalla nostra piattaforma fondata su un Dna digitale, posizionata in maniera ideale per continuare a offrire un eccellente livello di servizio basato su efficienza, trasparenza e innovazione continua”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, la banca sostenibile

Fineco, la nuova frontiera è la cyborg advisory

Fineco, la raccolta batte il 5

NEWSLETTER
Iscriviti
X