Banca Generali, trimestre record

A
A
A
di Andrea Giacobino 11 Maggio 2021 | 21:57
Da gennaio a marzo utile di 135,4 milioni: i migliori 3 mesi nella storia. Mossa: “l’anno è partito molto bene”.

L’utile netto di Banca Generali è aumentato del 71,3% a 135,4 milioni di euro nel primo trimestre del 2021, segnando la migliore trimestrale nella storia dell’istituto. I ricavi totali sono stati in crescita dl 42% a 239,9 milioni di euro, i costi operativi si sono attestati a 56 milioni di euro (+4%), il CET1 ratio al 16,2% e il TCR ratio al 17,5%.

“Il 2021 è partito molto bene, con un’ulteriore accelerazione nell’interesse per la nostra industria ed un risultato pro capite dei nostri banker decisamente superiore alla media del settore”, ha commentato l’amministratore delegato e direttore generale di Banca Generali, Gian Maria Mossa (nella foto). “L’aver messo a segno questi numeri all’inizio dell’ultimo atto del piano triennale 2019-2021, conferma la validità delle progettualità avviate e la solidità e la capacità di generare valore della nostra realtà. Nonostante la cautela per il contesto esogeno alla banca, guardiamo con rinnovata fiducia al nostro percorso di sviluppo per i prossimi mesi”, ha aggiunto.

Le masse totali a fine periodo sono salite a 77,5 miliardi di euro (+19% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, +4% da inizio 2021), le masse amministrate si sono attestate a 22 miliardi di euro (+18% a/a, +6% da inizio anno), le masse sotto consulenza evoluta (BGPA) hanno raggiunto i 6,5 miliardi di euro (+40% rispetto allo scorso anno, +8% da inizio anno) e la raccolta netta è stata pari a 1,7 miliardi di euro (+11% rispetto allo scorso anno).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, dalla parte degli angeli

Banca Generali, gran colpo da Widiba

Credem, un decano di Banca Generali per il wealth management

NEWSLETTER
Iscriviti
X