Banca Sella, nuova partnership nella bancassurance

A
A
A
di Redazione 27 Maggio 2021 | 12:20

Genertellife e Banca Sella siglano una partnership nel settore della bancassicurazione e lanciano due nuove soluzioni dedicate ai clienti di Banca Sella. Grazie a questa nuova partnership, saranno disponibili due linee di prodotto: Sella Glife Smart, studiata per i clienti retail e affluent, e Sella Glife Wealth Prime, dedicata alla clientela private.

Si tratta di polizze, entrambe multiramo, che combinano le caratteristiche di un prodotto di Ramo I (la Gestione Separata Glife Premium) con i vantaggi di un prodotto di Ramo III (i due Fondi Interni, Sella Glife ESG bilanciato e Sella Glife ESG azionario).

Ciò consente al cliente di scegliere una soluzione assicurativa di investimento in grado di conciliare le potenzialità di performance dei mercati azionari con la stabilità della gestione separata. L’offerta è dedicata ai clienti della banca: i due fondi interni sono stati appositamente costituiti con una forte impronta ESG (Environment, Social, Governance) e sono gestiti dalla società di gestione del risparmio Generali Insurance Asset Management S.p.A. (GIAM).

I fondi investono prevalentemente in attivi che promuovono caratteristiche ambientali o sociali e che non devono arrecare danni significativi all’ambiente o creare un impatto sociale negativo. Inoltre, le imprese nelle quali vengono investite le risorse devono attenersi a prassi di buona governance, quali la solidità delle strutture di gestione, le relazioni con il personale, le politiche di remunerazione e il rispetto degli obblighi fiscali.

Le polizze sono inoltre flessibili, con la possibilità di effettuare versamenti aggiuntivi, di riscattare il capitale già dopo un anno dal versamento e di effettuare uno switch tra le linee, con l’obiettivo di raggiungere un’esposizione azionaria personalizzata e modificabile nel tempo.

Le due nuove soluzioni si inseriscono nell’azione di sostenibilità di Generali che per la Compagnia significa fare bene impresa attraverso il business e l’impegno nelle comunità.

Sono molto soddisfatto per la ritrovata collaborazione con Banca Sella – ha affermato Maurizio Pescarini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Genertel e Genertellife – con cui in passato Genertel e Genertellife hanno condiviso progetti importanti per offrire nuove e migliori soluzioni alla clientela. Oggi questo rapporto si inserisce in un quadro ancora più ampio e focalizzato sulla creazione di ecosistemi e partnership nel settore della bancassicurazione, un settore in cui crediamo molto e nel quale siamo sempre più attivi, anche in coerenza con il piano strategico di Generali Country Italia. Riconosciamo a Banca Sella – ha continuato Pescarini – il valore di essere una banca solida, capace di rinnovarsi nel corso della sua lunga storia e che vanta un forte legame con il territorio in cui opera. Proprio per questo abbiamo scelto di collaborare insieme: per offrire ai clienti soluzioni di investimento sicure e flessibili che abbiano anche una concreta attenzione alla sostenibilità, valore fondamentale della nostra strategia Partner di Vita”.

La partnership con realtà come Genertellife – afferma Giorgio De Donno, condirettore generale e vice Ceo di Banca Sella – conferma la nostra strategia di sviluppare accordi in un’ottica “aperta” con partner importanti del settore, con l’obiettivo di offrire alla clientela prodotti sempre più vicini alle loro esigenze. La collaborazione permette infatti di ampliare ulteriormente la nostra offerta, mettendo a disposizione diverse tipologie di soluzioni assicurative Ramo Vita, con un forte focus anche sulla sostenibilità, aspetto sempre più importante e strategico nella scelta degli investimenti”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenza finanziaria: perché una polizza assicurativa è un ottimo regalo di Natale

Polizze assicurative, ecco cosa gli italiani cercano davvero

Atradius: con Brexit “al buio” aumenta il rischio di insolvenze

NEWSLETTER
Iscriviti
X