Fineco, un muro di speranza

A
A
A
di Redazione 29 Giugno 2021 | 10:47

Prosegue il progetto Fineco di valorizzazione delle aree urbane attraverso la street art. Dopo i murales che si sono avvicendati in Corso Garibaldi negli scorsi mesi, sono terminati i lavori di due nuovi affreschi urbani realizzati in collaborazione con McCann WorldGroup Italy e Clear Channel Italia, firmati da Street Art In Store. Il primo in via Marco D’Aviano, è stato dipinto sulla facciata dell’headquarter Fineco, e il secondo in via Leoncavallo, nel cuore del quartiere Nolo.

Le due opere hanno protagonisti molto diversi, ma profondamente legati tra loro. Guardare al passato per muoversi verso il futuro e viceversa: è questa la connessione circolare che lega i due murales.

L’art wall di via Marco D’Aviano, dal titolo “Eternesea”, realizzata dallo street artist Roberto Collodoro, in arte Robico, rappresenta due nonne che guardano il mare. Una celebrazione del tempo che passa, raccontato visivamente da Maria e Nené, la cui saggezza guarda con speranza al futuro grazie all’innovazione degli occhiali virtuali.

La seconda opera, che campeggia in via Leoncavallo, è stata realizzata da Chekos, già autore di un precedente murale realizzato in Corso Garibaldi, e racconta nuovamente il futuro letto attraverso gli occhi innocenti dei bambini. Il nuovo murale “Mission Future”, rappresenta sogni, libertà e volontà di credere in un mondo nuovo, rappresentati da una bambina che costruisce un razzo per spedire un suo oggetto nello spazio.

Le due opere rappresentano due generazioni che, seppur contrapposte, contribuiscono alla ricostruzione di un futuro migliore e pieno di speranza, che guarda sia all’apprendimento che al recupero delle tradizioni, attraverso l’innovazione tecnologica.

Paolo Di Grazia, Vice Direttore Generale FinecoBank:Le due operano rappresentano due generazioni che, seppur contrapposte, contribuiscono alla ricostruzione di un futuro migliore e pieno di speranza, che guarda sia all’apprendimento che al recupero delle tradizioni, attraverso l’innovazione tecnologica. Un passaggio di mano tra passato e futuro che è molto vicino alla nostra filosofia. Con questa iniziativa vogliamo rafforzare  il nostro impegno nel valorizzare gli spazi urbani anche attraverso l’arte. In particolare in questa occasione abbiamo voluto dare un messaggio di speranza e fiducia nel futuro vivacizzando i muri del quartiere Nolo che storicamente ospita la nostra sede”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, un tris di nuovi ingressi per la rete

Fineco, un bond che va a ruba

Consulenti, tornano i Bluerating Awards. Ecco categorie e finalisti rete per rete

NEWSLETTER
Iscriviti
X