Consob: i tre ostacoli alla sostenibilità

A
A
A
di Antonio Potenza 29 Giugno 2021 | 11:04

Sostenibilità, croce e delizia del mondo finanziario. Tutti la bramano, tutti la acclamano, ognuno sbandiera i proprio sforzi, ma poi a conti fatti come riporta la ricerca di Anima sono pochi gli investitori che veramente credono nella causa.

Ad ogni modo, è anche un fattore di problematiche, anzi di ostacoli che come riporta Il Sole 24 Ore, sono elencati nel quaderno Consob su “La Finanza per lo Sviluppo Sostenibile”, a cura di Nadia Linciano, capo dell’ufficio studi economici dell’authority.

Le problematiche evidenziate sono le seguenti: scarsa conoscenza degli investimenti sostenibili da parte degli investitori retail; criticità relative all’informazione sulla sostenibilità; la bassa standardizzazione dell’informazione prodotta dalle imprese.

Il quaderno inoltre mostra come “più della metà dei decisori finanziari italiani non conosca gli investimento sostenibili, mentre nei restanti casi solo il 5% si ritiene ben informato”. Il rischio è che le imprese si limitino a “riasciacquare i panni” nella corrente della sostenibilità è un rischio avvertito particlarmente dall’authority e si collega strettamente alle altre due criticità evidenziate dal quaderno.

Ma qual è l’operazione da compiere per promuovere la sostenibilità, in modo veritiero? Consob sengala la collaborazione con Assogestioni, una survey sull’applicazione dei criteri ESG nell’ambito delle politiche di investimento. I gestori hanno dichiarato di considerare i fattori ESG non come una moda, ma come una componente della propria strategia aziendale, o come risposta alla pressante rischiesta e sensibilizzazione dei clienti, oltre alla paura dei rischi di una mancata politica di sostenibilità.

Ma il rischio si spera sia tale, come un dubbio sulla possibilità di green washing, e non un appannaggio della situazione reale. Perché se la sostenibilità fosse solo un claim dovremmo ripartire da zero e non parlare più di rischio, piuttosto di lezioni in cattedra: aziende risedetevi e ricominciamo dal primo capitolo della sostenibilità.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Consulenza, ora gli italiani ci credono di più

Consob, malumori interni

Board Generali, la Consob inizia gli esami

NEWSLETTER
Iscriviti
X