Osservatorio Private Banking: il mercato italiano

A
A
A
Avatar di Manuela Tagliani 14 Luglio 2008 | 09:00
Dal 2003 la società di consulenza, MAGSTAT CONSULTING SRL, conduce l’indagine “Il Private Banking in Italia”, studio che ha analizzato 222 operatori finanziari che offrono servizi di private banking in Italia. Il patrimonio detenuto dagli operatori si è attestato a 574 miliardi di euro suddivisi su quasi 578 mila clienti (esclusi i family office). I private bankers utilizzati sono 11.674 di cui 5.542 appartengono a strutture di promotori finanziari e 197 family officer.

Per meglio studiare il fenomeno private banking in Italia sono stati suddivisi gli operatori finanziari in 6 tipologie.

Ecco i risultati in breve:

1.    335,7 miliardi di euro per le 53 banche commerciali italiane con divisioni o con banche autonome specializzate nel private banking

2.    88,8 miliardi appartengono alle 41 banche d’affari straniere

3.    64,2 miliardi di euro fanno riferimento alle 18 banche italiane indipendenti specializzate nel private banking

4.    24 miliardi di euro appartengono alle 28 boutique finanziarie, SGR, Sim

5.    38,6 miliardi di euro appartengono alle 5 reti di promotori finanziari

6.    22,3 miliardi di euro appartengono ai 77 family office

Se stimiamo che le famiglie italiane con disponibilità superiore a 500 mila euro hanno patrimoni complessivi pari a 845 mld di euro resta da sviluppare un 32% (pari a 271 miliardi di euro) che attualmente è in mani di operatori finanziari senza strutture specializzate nel private banking (a fine 2003 era pari al 47%). Il settore presenta ancora interessanti opportunità ad eventuali nuovi operatori.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Osservatorio Private Banking: consulenza in preziosi

Osservatorio Private Banking: fondi che investono sulle opere d'arte

Osservatorio Private Banking: art advisory

NEWSLETTER
Iscriviti
X