Osservatorio Private Banking: consulenza in preziosi

A
A
A
Avatar di Manuela Tagliani 4 Agosto 2008 | 09:00
Tra le politiche di diversificazione degli investimenti anche i diamanti e le pietre preziose rappresentano una concreta opportunità. Costituiscono un bene rifugio per eccellenza soprattutto in periodo di forte volatilità dei mercati finanziari. A differenza delle opere d’arte sono facilmente trasportabili inoltre essendo beni anonimi possiedono lo stesso vantaggio fiscale (non sono imponibili fiscalmente).

Non necessitano di spese di gestione e di deposito. I diamanti in particolare possiedono diversi vantaggi rispetto alle altre pietre preziose. Innanzitutto sono liquidabili in tutto il mondo in breve tempo, inoltre se acquistati con regolare fattura sono un bene di libera circolazione e perfettamente trasparente. Il loro prezzo è maggiormente stabile rispetto alle altre pietre preziose grazie alla De Beers che controlla il 75% della produzione mondiale e quindi ne gestisce a tutti gli effetti il prezzo.  I diamanti sono le uniche pietre preziose ad avere un sistema di certificazione affidabile e un listino ufficiale prezzi pubblicato a livello internazionale periodicamente (Diamond Rappaport di New York). Le più importanti borse di diamanti nel mondo si trovano a Londra, New York ed Anversa, in Belgio.

Le maggiori organizzazioni mondiali di certificazione sono:
H.RD. – Hooge Raad voor Diamant con sede ad Anversa.
G.I.A. – Gemmologial Istitution of America con sede a New York.
I.G.I. – International Gemmologial Istitution con sede a New York, ad Anversa e a Tel Aviv.

La D.T.C. (Diamond Trade Company) svolge il ruolo di moderatore del mercato stesso nelle situazioni di tensioni internazionale.

Vediamo quali sono le principali società specializzate nell’offerta di consulenza in questo settore e che hanno stretto rapporti di collaborazione con divisioni di wealth management.

Avishay Namdar (www.diamonds.it)

 
Fondata nel 1964, dal padre dell’attuale titolare, la ditta Avishay Namdar, é conosciuta in Italia ed in tutto il mondo per la sua esperienza e onesta nel settore gemmologico. La ditta é specializzata principalmente nella commercializzazione all’ingrosso di diamanti tagliati per oreficeria, gioielleria ed investimento. Lo stesso titolare si dedica personalmente, grazie alla ultraventennale dedizione alla conoscenza delle gemme, all’acquisto dei brillanti nelle piazze internazionali, per la costante ricerca del prezzo migliore per i suoi clienti. L’azienda si occupa inoltre di ricercare per conto dei suoi clienti diamanti certificati internazionali per esempio, GIA, HRD e IGI, con l’ufficio del fratello a New York.

Borsa Italiana Diamanti

Società di consulenza fondata da Giuseppe Diella che collabora con la Deutsche Bank.

Diamond Private Investment S.p.A. (www.dimondprivate.it)

Società con sede a Melzo (MI) e Ancona costituita nel 2005 da Maurizio Sacchi (ex IDB).
E’ l’unica nel nostro paese ad impegnarsi nel ricollocamento di diamanti sul mercato al momento del disinvestimento.


Diamond & Gem Investments S.r.l. (www.diamondinvest.it)

Piccola società milanese formata da esperti con pluridecennale esperienza nel campo della gioielleria antica e moderna, del diamante, delle pietre preziose colorate, delle perle, della gemmologia e del taglio di pietre preziose. Pierluigi Petrella è l’amministratore delegato.


Intermarket Diamond Business S.p.A (www.idb.it)

Con un’esperienza più che ventennale nel settore, è leader incontrastata in Europa nei diamanti da investimento. Fondata nel 1976 da Antinea De Rico, attuale amministratore delegato, ha sede Milano e si avvale dei più qualificati consulenti del settore. Annovera oltre trenta banche tra i suoi clienti. Il Gruppo Unicredit utilizza i suoi servizi dal 1998.

Tra le banche estere che offrono un servizio di consulenza in preziosi ricordiamo [s]Deutsche Bank[/s], l’[s]UBS[/s], il [s]Credit Suisse[/s] e [s]Bnp Paribas[/s].

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

ARTICOLI CORRELATI

Bnp Paribas, arriva una raffica di Turbo certificati

Certificati, BNP Paribas punta su Unicredit

BNP Paribas, nuova serie di certificate su Borsa Italiana

Bnp Paribas, nuovi certificati Bonus Cap

BNP Paribas e Intermonte, un webinar sulla situazione dei mercati

BNP Paribas e T.I.E, insieme per i consulenti finanziari

BNP Paribas, nuova serie di Certificate Step-Down Cash Collect

BNP Paribas migliora la gamma di certificate a leva fissa

Bnp Paribas premiata per il miglior certificato dell’anno

BNP Paribas lancia una nuova serie di certificate ESG

Bnp Paribas si fa in quattro…nel roadshow

BNP Paribas annuncia l’emissione di certificati su sottostanti ESG

I giovani hanno fame di consulenza

Bnl-Bnp Paribas a caccia di 500 giovani talenti

BNP Paribas lancia 50 Turbo Certificate su materie prime e valute

Gestori in vetrina – Bnp Paribas Cim

Gestori e fondi, ecco i campioni del risparmio sostenibile

Etf, Bnp Paribas AM: sette nuovi fondi sull’Etf Plus

Bnp Paribas AM: tanti saluti al carbone

Bnp Paribas Am: la Bce è a corto di munizioni?

Bnp Paribas, arrivano i nuovi certificati bonus cap sulle azioni

Bnp Paribas: la strategia cinese per stimolare l’economia

Certifica, Bnp Paribas: mini future per tutti i gusti

Borsa, un 2019 pieno di cedole

Il futuro degli etf visto da Bnp Paribas AM

Sette pretendenti per Carige

Bnp Paribas, certificati e bond passano (anche) da BinckBank

Bnp Paribas emette una nuova serie di Memory Cash Collect

Bnp Paribas: utili in crescita del 4%, ricavi in frenata

Bnp Paribas, la Memory dei certificati

Il trading è smart per BNP Paribas

BNP Paribas lancia i primi Stock Bonus Certificate sul mercato italiano

Nuova serie di Certificate Athena per Bnp Paribas

NEWSLETTER
Iscriviti
X