Raiffeisen: il presidente Guy Lachappelle rassegna le dimissioni

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 16 Luglio 2021 | 10:02

Altro colpo di scena ai vertici della banca svizzera Raiffeisen: il presidente del consiglio di amministrazione, Guy Lachappelle, lascierà l’incarico a partire dalla fine di luglio.

Il vicepresidente Pascal Gantenbein gestirà gli affari correnti e agirà come presidente ad interim fino alla prossima assemblea generale, come riportato dal sito web della Rsi. Gantenbein aveva già presieduto il cda di Raiffesen nel 2018, in seguito alle dimissioni di Johannes Rüegg-Stürm, a sua volta travolto dallo scandalo che ha coinvolto l’ex CEO di Raiffeisen Pierin Vincenz.

Fino alla fine del mese il presidente resterà “a disposizione dell’azienda per assicurare una transizione senza problemi”. Il consiglio di amministrazione augura inoltre a Lachappelle – che era in carica dal 2018 e che in precedenza era alla testa della Banca cantonale di Basilea – “ogni successo per il futuro”.

Al centro di due denunce penali

Guy Lachappelle ha recentemente fatto notizia sulla stampa svizzero tedesca per aver fatto pressione con successo sull’editore Ringier ed aver fatto ritirare un articolo che lo riguardava.

Nei confronti del presidente dimissionario sono state sporte due denunce penali, ha riferito giovedì il “Tages Anzeiger” poco prima che Lachappelle si presentasse davanti ai media a Basilea per prendere posizione sulle dimissioni. In entrambi i casi vale il principio della presunzione di innocenza, sottolinea il quotidiano zurighese.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Come reagirebbero i mercati alle dimissioni di Trump?

Fincantieri, troppa incertezza frena il titolo

Adesso Tria pensa alle dimissioni

NEWSLETTER
Iscriviti
X