Banche, decisa crescita semestrale per il nascente colosso svizzero Efg

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 22 Luglio 2021 | 13:05

Risultati in forte crescita nel primo semestre per EFG International: il gruppo bancario zurighese che cinque anni fa ha inglobato la luganese BSI ha realizzato un utile netto di 107 milioni di franchi, più che triplicato rispetto ai 35 milioni dello stesso periodo del 2020. Continua insomma, come riportato dal sito web della Rsi, la crescita segnata pure nel 2019.

I ricavi sono saliti da 564 a 629 milioni. Gli afflussi netti di denaro si sono attestati a 4,2 miliardi, contribuendo ad alimentare i patrimoni amministrati che a fine giugno hanno raggiunto il valore record di 172 miliardi, a fronte dei 159 miliardi di fine dicembre.

Gli affari sono andati bene soprattutto in Svizzera e in Italia, ma anche in GB, il resto dell’Europa e il Medio Oriente hanno contributo a far confluire nuovo denaro.

I dati sono superiori alle attese e l’effetto in borsa non è mancato. Il titolo EFG nella prima mezz’ora di contrattazioni guadagnava circa il 2% a 7,60 franchi. Dall’inizio dell’anno la performance è di circa il +30%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Fineco, il training a regola d’arte

Credem, rimborso anticipato da 50 milioni

Consulenti e venditori, il peccato originale

NEWSLETTER
Iscriviti
X