CheBanca!, valori di squadra

A
A
A
di Daniele Tortoriello 26 Luglio 2021 | 09:59

Continuano gli incontri con i protagonisti della formazione delle banche-reti dei consulenti finanziari. Questo mese BLUERATING ha raccolto la testimonianza di Simone Spezzibottiani , responsabile wealth management e sviluppo rete consulenti finanziari di CheBanca!, del gruppo Mediobanca.

Fattori-chiave
“CheBanca! riconosce nel valore del capitale umano uno dei fattori chiave di successo, un vero e proprio asset che è parte fondante della nostra strategia. La frase che tante volte ci siamo sentiti ripetere “non si finisce mai di imparare” è quanto mai sempre attuale. Chi dice di non aver bisogno di formazione continua, perde in partenza”. Così Spezzibottiani introduce l’argomento e poi chiarisce: “Guardando allo specifico della nostra rete di consulenti finanziari, ogni persona non deve portare a casa solo un bagaglio di nozioni, tecniche o relazionali che siano, ma deve soprattutto portare a casa un’esperienza, un senso di appartenenza a una squadra, una condivisione di valori e un Dna comune”. La soddisfazione dei consulenti di appartenere alla rete di CheBanca! è frutto dell’attenzione e dell’impegno posto nei loro confronti dalla banca, che infatti li pone al centro del proprio modello di business, investe su di loro per formarli, mantenerli aggiornati sulle novità del mercato e dotarli dei supporti più adeguati a esercitare al meglio la professione. “L’area formazione dei consulenti finanziari si trova all’interno della struttura di direzione centrale della rete”, illustra Spezzibottiani, “dove operano tre risorse dedicate alla formazione, molto preparate e capaci, con una seniority importante, che si occupano della progettazione dell’offerta formativa, attraverso l’ascolto di consulenti e manager di rete per capire quali possano essere le esigenze formative maggiormente sentite. È il momento di essere vicini, di dare indicazioni, di nutrire le competenze e di svilupparne di nuove, necessarie per aver successo in contesti che non sono più quelli di ieri”.

Coinvolti i clienti
La formazione non ha riguardato solo i 460 consulenti finanziari di CheBanca!, a cui sono stati erogati più di 100 moduli formativi, ma ha coinvolto anche oltre 10mila clienti, per avvicinarli ai valori di responsabilità e di sostenibilità degli investimenti della banca. Entrando un po’ più nel merito della formazione, uno dei pilastri è il wealth management: “Sappiamo che è ormai imprescindibile, che i consulenti finanziari debbano evolvere necessariamente in consulenti patrimoniali, per essere i registi di relazione e di competenze varie con i propri clienti”, spiega Spezzibottiani, “e il ruolo del consulente patrimoniale impone il possesso di capacità imprenditoriali e relazionali adatte a creare rapporti fiduciari nel tempo”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

CheBanca!, tra evoluzioni e strategie

Fondi: accordo di Ubp per la distribuzione con CheBanca!

Consulenti, ecco le banche-reti più “cattive”

NEWSLETTER
Iscriviti
X