Deutsche Bank FA – Zurich, il matrimonio ora è ufficiale. Ecco gli advisor dell’operazione

A
A
A
di Redazione 4 Agosto 2021 | 18:07

Deutsche Bank (assistita finanziariamente internamente dalla struttura FIG della banca) e Zurich Italia (assistita legalmente  esternamente dallo studio Gianni & Origoni, unitamente a Rothschild e McKinsey per la parte finanziaria) hanno raggiunto un accordo che prevede un ulteriore sviluppo della loro partnership, grazie all’acquisizione da parte di Zurich del network dei Consulenti Finanziari del gruppo Deutsche Bank. I termini dell’accordo prevedono il trasferimento di un ramo d’azienda costituito da 1,085 Consulenti Finanziari, 97 dipendenti, e €16,5 mld di masse in gestione (numeri al 31 Marzo 2021).

L’acquisizione permette a Zurich di rafforzare la sua presenza sul mercato italiano sviluppando ulteriormente i propri canali distributivi, puntando su una realtà di eccellenza in materia di consulenza finanziaria e assicurativa, forte di una storia ultratrentennale nel mercato italiano e caratterizzata negli ultimi anni da una forte crescita.

L’accordo permette a Deutsche Bank di riposizionare il business in Italia, focalizzando gli investimenti per diventare banca di riferimento per gli imprenditori e le loro famiglie, premium bank per la clientela affluent e per valorizzare la già forte presenza nel settore del credito al consumo. Allo stesso tempo, la cessione permette alla banca di valorizzare ulteriormente il percorso di successo intrapreso negli ultimi anni dalla rete guidata da Silvio Ruggiu, grazie alla scelta di un partner storico sia a livello italiano che di Gruppo, che intende puntare in maniera importante sui servizi di advisory e in generale sullo sviluppo e la crescita del network.

Grazie all’operazione, i clienti potranno godere dei benefici derivanti dalla partnership tra Deutsche Bank e Zurich, accedendo una più ampia offerta dei migliori servizi di investimento, assicurativi, bancari e finanziari.

Il completamento dell’operazione è condizionato, tra l’altro, all’ottenimento delle autorizzazioni delle competenti autorità di vigilanza.

Sulla soluzione avrebbe pesato la forte
partnership a livello mondiale di Zurich con Deutsche Bank, che
quindi avrebbe dovuto superare il veto di un accordo vincolante
per la vendita a una rete terza.

Alessandro Castellano, CEO di Zurich Italia, ha dichiarato: “Siamo lieti di annunciare l’acquisizione della rete dei Consulenti Finanziari del gruppo Deutsche Bank in Italia. Un ulteriore rafforzamento della nostra presenza sul mercato italiano grazie ad una rete che eccelle per esperienza e presenza sul territorio. La consulenza di valore è la chiave del successo del nostro business: la partnership consolidata con Deutsche Bank, con cui lavoriamo da molti anni in Italia e a livello globale, ci ha permesso di apprezzare il valore e la competenza dei suoi consulenti finanziari, un punto di riferimento nel settore del risparmio gestito. Questa acquisizione è per noi un passo avanti molto significativo in un percorso di crescita e di continua innovazione ed evoluzione del modello di business verso la multicanalità. Il network dei Consulenti Finanziari di Deutsche Bank lavorerà infatti in sinergia con la già consolidata e forte rete degli agenti Zurich per offrire ai clienti la gamma più completa possibile di canali di contatto e le migliori soluzioni per la pianificazione finanziaria e assicurativa. Si tratta di un progetto di grande rilevanza per Zurich, che intendiamo sviluppare nei prossimi anni con ulteriori investimenti a supporto.”

Roberto Parazzini, Chief Country Officer di Deutsche Bank in Italia (in allegato foto), ha dichiarato: “Siamo lieti dell’accordo raggiunto con Zurich, un’operazione strategica che contribuirà a rafforzare il percorso di crescita della rete dei consulenti finanziari e la partnership tra i due gruppi, già attiva da tempo anche in Germania. Con questo importante passaggio diamo il via a un percorso di trasformazione del nostro business in Italia, che porteremo avanti nei prossimi mesi con la volontà di continuare a investire per crescere su più fronti. Deutsche Bank resta infatti saldamente presente nel Paese e qui in futuro focalizzeremo le nostre attività per diventare banca di riferimento per gli imprenditori e le loro famiglie, rafforzando anche il nostro presidio sulla clientela affluent e nel credito al consumo. Negli ultimi 6 mesi abbiamo inserito in Italia circa 40 nuovi professionisti del wealth management, pari al 30% in più, e stiamo anche investendo nelle competenze del business banking, facendo leva sulla forza del nostro brand per sviluppare un’innovativa offerta di servizi specializzati sui canali digitali, per clienti privati e imprese”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Deutsche Bank, ingresso doppio a Roma e Como

Reti distinte per Zurich ed ex DB

Consulenti, tornano i Bluerating Awards. Ecco categorie e finalisti rete per rete

NEWSLETTER
Iscriviti
X