Mediobanca, le remunerazioni ai piani alti

A
A
A
di Redazione 8 Ottobre 2021 | 11:18

Secondo Il Sole 24 Ore, l’ad di Mediobanca, Alberto Nagel, ha percepito compensi complessivi pari a 3,79 milioni di euro lordi, al 30 giugno 2021.  Nagel avrebbe ricevuto uno stipendio fisso di 1,9 milioni euro, un bonus di 846mila, “altri compensi” da 50mila. Inoltre, vanno contati gli incentivi di azioni gratuite, per un controvalore di 996.716 euro. Nell’esercizio precedente, racconta il quotidiano, “Nagel aveva percepito di più, 4,12 milioni, in quello a giugno 2019 3,6 milioni”.

Il d.g. Francesco Saverio Vinci ha ricevuto 3,01 milioni di cui 1,6 milioni di fisso, 705mila di bonus, 708.842 controvalore di azioni gratuite. L’anno precedente Vinci aveva 3,3 milioni, e 2,75 nel 2019. Il presidente Pagliaro, infine, è tornato alla retribuzione fissa di 1,9 milioni che aveva fino a giugno 2019, dopo la riduzione di 100mila euro l’anno scorso per il Covid.

Mediobanca ha chiuso il bilancio 2021 con un utile netto consolidato di 808milioni, il cda propone ai soci: dividendo da 0,66 euro per azione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Generali-Mediobanca, cda: il dramma della successione

Mediobanca, in trincea entra anche Monge

Mediobanca, Del Vecchio: “Cambiare lo statuto”

NEWSLETTER
Iscriviti
X