Fondi, Banca Generali è quella che performa di più

A
A
A
di Redazione 29 Ottobre 2021 | 08:18
Uno studio di Mediobanca Securities analizza le performance dei principali fondi distribuiti dalle reti nel 2020. Nessuno fa meglio della Banca guidata dall’Ad Gian Maria Mossa

Tra le reti di consulenti finanziari italiane, Banca Generali è quella che nel 2020 ha dato ai propri clienti il maggior livello di performance dei fondi collocati. A confermarlo è un recente studio realizzato da Mediobanca Securities che ha recentemente rielaborato una analisi effettuata nel 2017 in occasione dell’entrata in vigore di Mifid2. In questo caso, il team di analisti di Piazzetta Cuccia ha però allargato il perimetro di inchiesta, confrontando irendimenti dei 40 fondi principali in termini di patrimonio di ciascuna delle 5 società di risparmio quotate a Piazza Affari. Oltre a questi, sono quindi stati presi in considerazione anche i primi 20 fondi per ogni categoria di investimento, per un totale di 330 comparti analizzati.

Tra questi, quelli che nel 2020 hanno ottenuto il miglior ritorno per la clientela sono stati appunto quelli di Banca Generali. La banca guidata dall’Amministratore Delegato Gian Maria Mossa ha infatti restituito ai propri clienti un ritorno lordo medio del 13,86%. Un dato che scende al 10,71% se si considerano i costi e che risulta quasi doppio rispetto ai competitors più prossimi.

Decisamente più staccata è infatti Banca Mediolanum. La rete di family banker di Massimo Doris si piazza al secondo posto inquesta speciale classifica, grazie ad un rendimento lordo medio del 7,97% ai propri clienti (5,28% netto). Terzo gradino del podio per Azimut (5,76% lordo e 2,39% netto) mentre più indietrorestano Fineco (3,59% lordo e 1,36% netto) e Anima (3,31% lordo e 1,66% netto).

Oltre che al calcolo delle performance, l’analisi di Mediobanca Securities guarda anche a quanto pagano i clienti finali per questo tipo di portafogli. Quella dei costi, infatti, è una delle grandi questioni che hanno accompagnato l’industria negli ultimi anni, specie con l’ingresso in vigore di Mifid2. Secondo Mediobanca, Banca Mediolanum e Banca Generali sono le società che più di tutte si sono adoperate per limare i costi, mentre Fineco continua a beneficiare del suo classico approccio che vede azzerate le commissioni di performance. Per questo risulta molto interessante il rapporto degli impatti che questi costi hanno sulle performance. Emerge così che i clienti Fineco si vedono erodere ben il 62% delle performance lorde dai costi applicati, quelli di Azimut il 58% e quelli di Anima il 50%, mentre decisamente più ridotto è l’impatto per i clienti di Banca Mediolanum (34%) e Banca Generali (23%).

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti