Trimestrale Intesa: Fideuram sempre in utile

A
A
A
di Redazione 3 Novembre 2021 | 14:09

Intesa SanPaolo ha archiviato i primi nove mesi del 2021 dimostrando la capacità di affrontare efficacemente la complessità del contesto pandemico conseguendo già i 4 mld di euro di utile netto minimo previsto per l’intero 2021.

Nel dettaglio, l‘utile netto registrato da gennaioa settembre è stato pari a 4.006 mln di euro rispetto a 6.376 mln dei primi nove mesi 2020 e in crescita del 28,7% rispetto a 3.112 milioni se si esclude il goodwill negativo provvisorio originato nel terzo trimestre 2020 dall’acquisizione di Ubi Banca.

Il risultato corrente lordo è poi in aumento del 15,6%, rispetto ai primi nove mesi 2020 e quello della gestione operativa è in crescita del 9,8%. Ancora, i proventi operativi netti sono in aumento del 3,4% e le commissioni nette sono salite dell’11,5%.
I costi operativi sono invece calati del 2,3% e si evidenzia una elevata efficienza, con un cost/income al 50,1% nei primi nove mesi 2021, tra i migliori nell’ambito delle maggiori banche europee.

Il costo del rischio dei primi nove mesi 2021 annualizzato è sceso a 44 centesimi di punto (34 centesimi di punto se si esclude lo stanziamento riguardante specifici portafogli per accelerare la riduzione dei crediti deteriorati), con rettifiche di valore nette su crediti prudenzialmente ancora basate sullo scenario macroeconomico di dicembre 2020 e che non tengono quindi conto del miglioramento dello scenario dei primi nove mesi 2021, rispetto ai 48 dell’intero anno 2020 escludendo l’impatto delle rettifiche per i futuri impatti di COVID-19 (pari a 49 centesimi di punto).

Migliorata poi la qualità del credito con una riduzione dei crediti deteriorati, al lordo delle rettifiche di valore, di circa 47 mld dal picco di settembre 2015 e di circa 34 miliardi dal dicembre 2017 superando in anticipo, per circa 8 mld, l’obiettivo di riduzione pari a circa 26 miliardi previsto per l’intero quadriennio del Piano di Impresa 2018-2021. Lo stock di crediti deteriorati scende così a settembre 2021, rispetto a dicembre 2020, del 12,6% al lordo delle rettifiche di valore e del 14,9% al netto.

Fideuram

Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking, la Divisione Private Banking del Gruppo che si focalizza principalmente sui segmenti di clientela Private e High Net Worth Individuals archivia il terzo trimestre 2021 con:

  • proventi operativi netti per 589 milioni, -0,4% rispetto a 591 milioni del secondo trimestre 2021;
  • costi operativi per 220 milioni, -1,8% rispetto a 224 milioni del secondo trimestre 2021;
  • un risultato della gestione operativa di 368 milioni, +0,5% rispetto a 366 milioni del secondo trimestre 2021;
  • un cost/income ratio al 37,4% rispetto al 38% del secondo trimestre 2021;
  • un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a 12 milioni, rispetto a 9 milioni del secondo trimestre 2021;
  • un risultato corrente lordo pari a 356 milioni, rispetto a 358 milioni del secondo trimestre 2021;
  • un risultato netto pari a 231 milioni, rispetto a 237 milioni del secondo trimestre 2021.

La Divisione Private Banking nei primi nove mesi 2021 registra invece:

  • proventi operativi netti per 1.781 milioni, +8,8% rispetto a 1.637 milioni dei primi nove mesi 2020, pari a circa l’ 11% dei proventi operativi netti consolidati del Gruppo (11% anche nei primi nove mesi 2020);
  • costi operativi per 652 milioni, +2,2% rispetto a 638 milioni dei primi nove mesi 2020;
  • un risultato della gestione operativa di 1.129 milioni, +13% rispetto a 999 milioni dei primi nove mesi 2020;
  • un cost/income ratio al 36,6% rispetto al 39% dei primi nove mesi 2020;
  • un ammontare complessivo di accantonamenti e rettifiche di valore nette pari a 28 milioni, rispetto a 57 milioni dei primi nove mesi 2020;
  • un risultato corrente lordo pari a 1.295 milioni, rispetto a 948 milioni dei primi nove mesi 2020;
  • un risultato netto pari a 862 milioni, rispetto a 635 milioni dei primi nove mesi 2020.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X