Generali, Caltagirone compra ancora

A
A
A
di Antonio Potenza 17 Novembre 2021 | 10:37

In Generali non si finisce di fare shopping. Almeno, se sei Francesco Caltagirone e cerchi di minare la leadership dell’attuale ad Donnet, o comunque di mettere in crisi l’attuale meccanismo di successione del board. La quota del numero uno di Delfin sale al 7%.

L’Ansa scrive: “Secondo quanto emerge dall’ internal dealing della Consob il costruttore ed editore romano ha acquistato 3,38 milioni di titoli pari allo 0,214% del capitale e si è portato al 6,964% o al 7,027% se si considera lo 0,063% riconducibile a una società collegata del gruppo Caltagirone”.

Intanto la Consob ha iniziato le sue indagini all’interno di Generali, scaturite proprio da Caltagirone che assieme ai suoi legali ha sollevato il dubbio di leggitimità sul meccanismo di successione nel Leone di Trieste; ovvero, che il board uscente imponga la lista per la nomina del successivo.

Infine, il patto stretto con Leonardo Del Vecchio e Fondazioni Crt arriva così al 13,81% o al 13,87% se si considera anche lo 0,063%.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Generali, Caltagirone se ne va e accusa

Generali, il piano di Caltagirone e Del Vecchio

Board Generali, la Consob inizia gli esami

NEWSLETTER
Iscriviti
X