UBP, l'utile lordo sale del 5,8%

A
A
A
Avatar di Redazione 24 Luglio 2008 | 13:00
Union Bancaire Privée di Ginevra, una delle principali banche private in Svizzera, chiude il primo trimestre con risultati in crescita. La struttura, che vanta 20 sedi nel mondo e un organico di circa 1.300 collaboratori, offre una gamma completa di prodotti e servizi d’investimento, dalla gestione tradizionale a quella alternativa. Nella foto, il numero uno delle attività alternative, Erik Frogg

Union Bancaire Privée annuncia un incremento del 5,8% dell’utile lordo nel primo semestre 2008, raggiungendo così i 360 milioni di CHF (340,2 milioni di CHF nel giugno 2007).

La massa in gestione raggiunge i 126,7 miliardi di CHF (124,5 miliardi di USD) al 30 giugno 2008, rispetto ai 136,4 miliardi di CHF al 31 dicembre 2007 (120,8 miliardi di USD).

Depurata delle variazioni dei cambi, la massa in gestione prosegue la sua crescita e gli apporti netti raggiungono 5,4 miliardi di CHF.

Al 30 giugno 2008 la Banca registra 57,9 miliardi di CHF (56,9 miliardi di USD) di capitali in gestione nel segmento degli hedge fund.

I ricavi dell’attività ammontano a 647 milioni di CHF nel semestre in rassegna, rispetto ai 593,3 milioni di CHF nello stesso periodo del 2007.

Le altre cifre significative dell’esercizio trascorso sono le seguenti:

  1. il risultato da operazioni in commissione e prestazioni di servizio raggiunge i 457,7 milioni di CHF (rispetto ai 453 milioni di CHF nel giugno 2007);
  2. il risultato da operazioni su interessi si colloca su 103,5 milioni di CHF (77,8 milioni di CHF nel giugno 2007, +33,1%);
  3. le operazioni di negoziazione si attestano su 76,9 milioni di CHF (58,4 milioni di CHF nel giugno 2007, +31,7%);
  4. i costi d’esercizio salgono a 287 milioni di CHF (253,2 milioni di CHF nel 2007, +13,4%), a conferma dei costanti investimenti sui mercati in crescita e nell’offerta di prodotti;
  5. il totale di bilancio raggiunge i 18,8 miliardi di CHF.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

Non è possibile commentare.

NEWSLETTER
Iscriviti
X