Carige-Bper, Fitd dice no. Ma…

A
A
A
di Redazione 17 Dicembre 2021 | 11:23

Fumata nera al Fondo interbancario per la proposta di acquisizione di Carige da parte di Bper. Tuttavia lascia la porta aperta a ulteriori approfondimenti. La proposta avanzata da Bper prevedeva una ricapitalizzazione da un miliardo a carico del Fitd (a fronte dell’acquisto dell’88% in mano a Fitd e Ccb per un euro e un’Opa a 0,8 euro sul 12% del capitale residuo). Il Fondo però non l’ha ritenuta «conforme» allo statuto. A dirlo in una nota è lo stesso consorzio guidato da Salvatore Maccarone al termine di un pomeriggio che ha visto in rapida successione incontri del Consiglio del Fitd, oltre che del Comitato di gestione e dello Schema volontario, tutti chiamati a esaminare la lettera di Bper. «La manifestazione di interesse – si legge – presenta termini e condizioni da approfondire che, allo stato, in particolare, per quanto riguarda il livello di ricapitalizzazione richiesto per Carige, non risulta conforme alle previsioni statutarie (articolo 35) relative agli interventi del tipo in questione».

Come scrive Il Sole 24 Ore, il riferimento del Fitd è chiaro: “il veicolo consortile delle banche italiane, a norma di statuto, è in grado infatti di erogare interventi preventivi per un importo massimo pari al 50% delle contribuzioni versate dal sistema nell’anno precedente, cifra eventualmente elevabile di un altro 20% in casi eccezionali”. Ovvero l’esborso massimo del Fitd può arrivare fino 700 milioni circa. Ma nell’idea di Bper si sarebbe dovuto aggiungere una quota di ulteriori 200 milioni da far iniettare dallo Schema volontario. Ma il quorum al 95% degli aderenti è stato totalmente contrario, da qui la fumata nera del fondo.

Una bocciatura che però lascia spiragli di trattativa. Fonti vicine al dossier fanno sapere che la proposta è il risultato di un’analisi ragionata e come tale non soggetta a revisione. Secondo le fonti del quotidiano, “Carige era ed è un’occasione, potenzialmente da cogliere, ma solo a determinate condizioni”. A partire da una: il miliardo che viene sollecitato non è una cifra scelta caso ma è il frutto di un calcolo articolato.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Cesare Ponti, ritorno all’utile

Carige, anni di crisi e futuro incerto

Codacons, class action contro Banca Carige

NEWSLETTER
Iscriviti
X