Banca Generali, una gestione patrimoniale da medaglia d’oro

A
A
A
di Redazione 21 Dicembre 2021 | 11:50

Gli asset manager di Banca Generali vincono la medaglia d’oro come “Migliori Gestori Patrimoniali 2022“. Il riconoscimento arriva dall’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza che ha analizzato le proposte di portafogli di investimento sviluppate da parte dei principali operatori finanziari italiani. Tra queste, solo 10 società hanno ottenuto una certificazione di qualità, con Banca Generali che ha conseguito il primo posto nelle gestioni tradizionali e il secondo nelle gestioni “green”, ovvero le gestioni a forte matrice di sostenibilità. A guidare il giudizio degli esperti dell’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza sono stati diversi fattori, a cominciare dall’intera revisione del team di asset management che ha portato allo sviluppo di una innovativa struttura composta da 7 team corrispondenti ciascuna alle diverse linee di gestione. Un approccio che ha dato i suoi frutti negli ultimi due anni, con performance ottenute che si sono rivelate generalmente sopra i benchmark di mercato anche grazie all’apporto delle linee certificate ESG. Quest’ultimo punto è stato infatti particolarmente apprezzato dall’Istituto che ha evidenziato il lavoro di analisi delle diverse asset class e delle aziende da un punto di vista strettamente legato alla sostenibilità.

“Siamo molto felici di questo riconoscimento che premia il lavoro del team di asset management di Banca Generali. Negli ultimi 3 anni abbiamo lavorato ad una profonda riorganizzazione che ci ha portato oggi ad avere veri e propri team di gestione con differenti approcci e stili gestionali, che si rivolgono a diverse tipologie di clientela e di esigenze. Questo innovativo approccio è stato accompagnato da un focus molto forte in tema di sostenibilità attraverso una accurata integrazione dei criteri Esg nelle nostre scelte strategiche. La medaglia dell’Istituto si unisce al positivo riscontro dei nostri banker e dei loro clienti, motivandoci a proseguire ulteriormente su questo percorso di eccellenza” commenta Mario Beccaria, Responsabile Asset Management di Banca Generali. Per ottenere la certificazione dell’Istituto, i gestori dovevano sottoporre al giudizio del team di analisi dell’Istituto una proposta di investimento sulla base delle esigenze di un profilo di investitore dalla propensione al rischio predefinita. La proposta è stata quindi valutata dall’Istituto Tedesco, sia nella qualità dei sottostanti che nella chiarezza della rendicontazione. A premiare Banca Generali sono stati in particolar modo tre elementi: l’ampio livello di diversificazione, la qualità dei prodotti selezionati e, più in generale, l’impostazione rivolta ad uno sviluppo sostenibile e ispirata ai principi di responsabilità sociale negli investimenti. I risultati completi dello studio dell’Istituto Tedesco Qualità e Finanza sono disponibili sul sito dell’Istituto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banca Generali, una lotta contro le fake news

Rialzo dei tassi, come proteggere i risparmi

Banca Generali Private, colpo a Milano da Azimut

NEWSLETTER
Iscriviti
X