Intesa, verso la fusione delle 2 sgr

A
A
A
di Andrea Giacobino 3 Febbraio 2022 | 12:09
Alle battute finali l’integrazione tra Eurizon Capital e Fideuram Asset Management per il polo del wealth management.

Alla vigilia della presentazione del nuovo piano triennale di Intesa Sanpaolo attesa per domani da parte dell’amministratore delegato Carlo Messina in scadenza di mandato, circola nuove indiscrezioni circa la nascita del polo del wealth management (vedi notizia). Sarebbe in dirittura d’arrivo, infatti, la fusione tra Eurizon Capital Sgr, società di asset management del Gruppo Intesa Sanpaolo specializzata nella gestione di prodotti e servizi per la clientela retail, private e istituzionale, e Fideuram Asset Management Sgr.

Eurizon Capital Sgr, di cui Andrea Beltratti è presidente e a.d. Saverio Perissinotto, a fine 2020 ha visto il valore del patrimonio gestito raggiungere il livello di 349 miliardi di euro, grazie all’effetto combinato di mercati e raccolta, che si è riflesso in una crescita del 4% da fine 2019. Per quanto concerne i dati economici, l’utile netto consolidato (compreso l’utile di pertinenza di terzi) si è attestato a 512,9 milioni di euro nei dodici mesi e il margine da commissioni a 835,4 milioni. La società ha mantenuto elevati livelli di efficienza con un cost/income ratio del 18,1%. La raccolta netta sui dodici mesi ha raggiunto i 5,2 miliardi di euro. Il trend di crescita ha registrato un’accelerazione nell’ultimo trimestre, con 4,5 miliardi di raccolta tra ottobre e dicembre 2020.

Fideuram Asset Management Sgr, di cui Claudio Sozzini è presidente e a.d. Gianluca Serafini, ha chiuso il 2020 con un utile di 41,7 milioni in calo dai 44,7 milioni del precedente esercizio per la diminuzione delle commissioni nette. La società che da gennaio del 2021 ha acquisito da Intesa Sanpaolo Private Banking (controllata da Fideuram Ispb) il ramo d’azienda delle gestioni patrimoniali private, aveva un patrimonio di 2 miliardi e nel 2020 ha segnato una raccolta netta negativa. Le gestioni patrimoniali pesavano per circa 43 miliardi con una raccolta netta di 4,9 miliardi.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti