Banche: il risiko italiano ora riguarda anche l’estero

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 17 Febbraio 2022 | 09:25

Per la serie “l’attacco è la miglior difesa”. Secondo quanto riportato da MF, Banco Bpm starebbe valutando un’integrazione con Credit Agricole in chiave difensiva rispetto alle mire di UniCredit. Il quotidiano, che precisa però come per il momento non ci siano trattative formali con la Francia, aggiunge che UniCredit per ora non vedebbe più le condizioni per un blitz citando rumors di mercato in merito a un possibile interesse per Banco Bpm da parte di Bnp Paribas.

Sempre in base a indiscrezioni stampa, in questo caso targate Il Sole 24 Ore, in questi giorni l’ad di UniCredit, Andrea Orcel, starebbe valutando insieme al board se non sia il caso di anteporre la crescita all’estero rispetto a quella in Italia.

E a tal proposito, il fondo Usa Hps si aggiungerebbe alla lista dei pretendenti delle attività leasing della banca insieme all’italiana Alba Leasing e ai private equity Bain e Crc, scrive Mf che parla di offerte vincolanti attese per maggio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti