Alpian ottiene la licenza bancaria svizzera

A
A
A
di Redazione 6 Aprile 2022 | 11:50

Alpian SA, banca private digitale altamente innovativa che risponde alle esigenze della popolazione mass affluent svizzera, ha annunciato l’ottenimento della licenza bancaria dalla FINMA e la positiva conclusione di un round B+ di finanziamento da 19 milioni di franchi. Entrambi gli obiettivi permetteranno ad Alpian di aprire i propri servizi al pubblico nel corso del 3° trimestre del 2022, diventando la prima banca private digitale svizzera.

Originariamente incubata da REYL Intesa Sanpaolo, il gruppo bancario svizzero la cui quota di maggioranza appartiene a Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking, Alpian ha completato un terzo round di finanziamento interamente sottoscritto da Fideuram – Intesa Sanpaolo Private Banking. Questo round segue a un round A da 12,2 milioni di franchi nel 2020 e a un round B da 16,9 milioni di franchi nel 2021, e sarà utilizzato per il lancio dell’offerta di Alpian in Svizzera, che comprenderà sia servizi di private banking, sia servizi bancari per uso quotidiano.

Grazie alla licenza bancaria appena ottenuta dalla FINMA, che entrerà in vigore dopo l’adempimento di alcuni obblighi formali, Alpian lancerà una prima versione alpha per i dipendenti e offrirà i suoi servizi al pubblico nel terzo trimestre del 2022. Combinando l’intelligenza umana e artificiale, Alpian svolgerà attività di private banking e di consulenza finanziaria per una clientela mass affluent svizzera.

Questo modello ibrido combina un’esperienza bancaria sicura e di ultima generazione con il sostegno e la competenza dei qualificati consulenti finanziari di Alpian, permettendo alla clientela mass affluent l’accesso a un servizio normalmente riservato ai clienti di una banca private tradizionale.

A completamento della sua offerta di private banking, Alpian ha integrato nell’esperienza digitale del cliente anche delle funzioni in grado di soddisfare i bisogni bancari quotidiani, tra cui servizi di cambio valuta e di trasferimento di denaro, un’esclusiva carta di debito in metallo controllata tramite app e un sistema di  chat che consente ai clienti di dialogare con i professionisti di Alpian, basati in Svizzera, nelle quattro lingue disponibili.

Schuyler Weiss, CEO di Alpian, commenta: “Dal 2019 stiamo creando la prima banca private digitale della Svizzera. Con il round B+ di finanziamento e la licenza bancaria svizzera, Alpian è ben equipaggiata per lanciare il suo servizio e conquistare la fiducia di ciascuno dei suoi futuri clienti”.

Pasha Bakhtiar, partner di REYL Intesa Sanpaolo e presidente del consiglio di amministrazione di Alpian, aggiunge: “Siamo orgogliosi di aver raggiunto questi due obiettivi lungo il nostro cammino per fornire un’offerta digitale di private banking veramente unica e su misura. Il percorso di successo fino ad ora è una testimonianza della resilienza e del dinamismo del team di Alpian, così come della visione di REYL Intesa Sanpaolo nel fondare Alpian”.

Luca Bortolan, responsabile della Banca Diretta di Fideuram Intesa Sanpaolo Private Banking, commenta: “Fin dall’inizio, abbiamo visto in Alpian una grande opportunità per investire nello sviluppo del private banking digitale. Alpian porterà benefici strategici e genererà sinergie, permettendo a Fideuram di confermare il suo impegno proattivo verso le esigenze dei clienti attuali e futuri, adattando la propria offerta in maniera tempestiva e personalizzata”.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X