Consulenti, ecco le reti più “young”. Di CheBanca! la cf più giovane, il decano è di Banca Mediolanum

A
A
A
di Matteo Chiamenti 11 Aprile 2022 | 11:52

Uno dei temi portanti per lo sviluppo futuro del mercato, cioè la valorizzazione della professione presso le nuove generazioni, sembra essere stata recepita dagli intermediari. I consulenti under 30 (nati dal ’92 in poi) iscritti all’Albo unico sono passati dal 2,01% del 2020 all’attuale 3,41%; a livello numerico ora sono 1.773 su un totale di 52.038 professionisti.

Spostando la nostra analisi sulle società che annualmente comunicano i loro dati di raccolta ad Assoreti possiamo osservare che la rete con la maggiore quota di giovani risulta essere Bnl, con una percentuale del 5,63% sul totale dei professionisti. A livello assoluto è Fideuram ad avere più under 30 rispetto alle altre realtà, nel dettaglio 174 individui. La rete con l’età media più avanzata è Consultinvest (56 anni), mentre i consulenti più giovani sono quelli di Fineco (49 anni in media).

Due notizie conclusive per chiudere il cerchio: stando ai dati di marzo 2022, il decano del mercato è attualmente Battista Calubini, professionista di Banca Mediolanum nato il 3 marzo del 1933, mentre la professionista più giovane è di CheBanca!, precisamente Claudia Cimmino, nata il 14 febbraio del 2002; quasi settant’anni di differenza tra il maestro e la recluta, ma a unire le generazioni ci pensa la passione per questo meraviglioso mestiere.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X