Banche, Societe Generale dice addio alla Russia

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 13 Aprile 2022 | 09:06

Societe Generale dice addio alla Russia. L’istituto transalpino ha annunciato la cessazione delle sue attività bancarie e assicurative nel Paese e la firma di un accordo per vendere la sua intera partecipazione in Rosbank e nelle filiali assicurative russe del gruppo a Interros Capital, società di investimento fondato dall’oligarca Vladimir Potanin, che nel 1998 aveva a sua volta fondato Rosbank. La chiusura dell’operazione dovrebbe avvenire nelle prossime settimane.

Una mossa, quella di SocGen che ha fatto balzare il titolo sul listino di Parigi di oltre il 6%.

L’impatto della cessione di Rosbank e delle attività assicurative sull’indice di solidità patrimoniale, il Cet 1 ratio del gruppo, è stimato in circa 20 punti base. Il gruppo francese ha calcolato anche 1,1 miliardi di “posta eccezionale non monetaria” senza alcun impatto sul coefficiente patrimoniale da sommare ai due miliardi di svalutazione.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X