Azimut, il ricordo di Messa nelle parole di un amico

A
A
A
di Redazione 30 Maggio 2022 | 08:00
In ricordo di Aldo Messa riceviamo e volentieri pubblichiamo le parole di Armando Escalona

Caro Aldo, la nostra conoscenza risale alla prima metà degli Anni Novanta quando ci incontravamo ogni tre mesi nelle salette di Assoreti a Roma in occasione dei comitati direttivi o dell’approvazione del bilancio dell’Associazione che tu ed io (Allianz ed Eurogest con Giulio Baseggio e Roberto Clerici in primis avevamo contribuito a fondare qualche anno prima.

Non dimenticherò mai la tua umanità, il tuo rigore professionale, la tua cortesia, la tua profonda conoscenza delle regole e dei valori del nostro settore e le nostre lunghe telefonate a fine giornata. Tante cose da imparare da te, ancora oggi.

Era molto difficile, è molto difficile trovare un leader vero del nostro mercato più umile e contemporaneamente non volutamente carismatico, più competente e contemporaneamente pronto all’ascolto e al confronto.

Ti ho ritrovato in Azimut, ma il destino ha voluto che pur frequentando lo stesso board ma ormai in tempi di meeting a distanza, mai abbiamo potuto passeggiare nello stesso corridoio insieme magari col comune amico Gianfranco a parlare del Milan. La brutta bestia che ti ha piano piano avvolto non lo ha permesso. Mai mancava però prima di iniziare un piccolo dialogo tra noi, una battuta, un ricordo da condividere. E allora la lucidità del pensiero e il calore della parola a me parevano quelli di sempre.

Il nostro universo perde un grande protagonista, ma la nostra storia acquista per sempre una stella luminosa.

Armando Escalona, consulente senior di direzione – Azimut

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X