Generali, tre nomi per il post-Caltagirone

A
A
A
di Redazione 22 Giugno 2022 | 09:57

Continua il braccio di ferro sulla governance di Generali, che nella giornata odierna si arricchisce di un nuovo round. Toccherà infatti al cda di Generali verificare se c’è consenso sull’ingresso di un nome da scegliere – saltando Luciano Cirinà – fra quelli che vengono dopo l’ex manager della compagnia nella lista di nove componenti presentata da Caltagirone all’ultima assemblea: Alberto Cribiore, Andrea Scrosati o Stefano Marsaglia.

Come scrivono le maggiori testate nazionali, non si respira comunque aria di accordo. Il presidente del Leone, Andrea Sironi, è al lavoro per trovare un compromesso fra maggioranza e minoranza su chi andrà a sostituire in consiglio Francesco Gaetano Caltagirone.

Saranno i due eletti nella lista di Caltagirone, Marina Brogi e di Flavio Cattaneo, che si sono già espressi contro la nomina di Roberta Neri all’ultima riunione del cda, a far sapere se hanno da proporre un eventuale nome accettabile per il resto del board. Gli altri dieci consiglieri, compreso il ceo Philippe Donnet, espressione della lista del board precedente uscita vincitrice dall’assemblea del 29 aprile, non sono certo disposti a votare per Cirinà, il candidato naturale di Caltagirone, considerato un elemento divisivo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti
X