Finti consulenti, grosso guaio a Firenze

A
A
A
di Redazione 5 Luglio 2022 | 10:18

Presunta truffa milionaria a Firenze. Ad essere coinvolta una società che non risulta iscritta all’Ocf. Come si legge su La Nazione, i professionisti del Gruppo Taurus “dicevano di investire i risparmi dei clienti promettendo profitti golosi, ma nel frattempo facevano una vita a cinque stelle: bei vestiti, bisboccia ai tavoli in discoteca, vacanze in località vip”.

Dietro a questa facciata di successo, però, secondo quanto riporta La Nazione sembra nascondersi il più classico “schema Ponzi: gli investimenti in realtà non sarebbero mai stati fatti e i soldi degli ultimi arrivati sarebbero serviti a pagare le rendite promesse ai primi. Prima di diventare sempre più evasivi con i clienti posti in fondo alla piramide e dileguarsi definitivamente con il malloppo”.

Attualmente il pm Ester Nocera della procura di Firenze ha numerose denunce sul suo tavolo. Tutte raccontano la stessa storia, ovvero quella di un rampante immigrato domenicano, il 27enne Ronald Thomas Eufracia che, scrive ancora La Nazione, “con la sua parlantina e la sua dimestichezza per la finanza avrebbe tirato dentro alla sua rete diversi rampolli della Firenze bene e non solo. Secondo una prima stima, la maxi truffa Taurus potrebbe aggirarsi intorno ai 3,5 milioni di euro”.

La redazione di Bluerating ha cercato di contattare telefonicamente la società, che ha un proprio profilo LinkedIn ancora attivo. Al numero indicato sul noto social network, però, una voce registrata di un noto operatore di telecomunicazioni fa sapere che il recapito contattato non è al momento raggiungibile.  Sulle pagine di LinkedIn, la società risulta avere due dipendenti – tra cui lo stesso Ronald Thomas Eufraciain in  qualità di ceo, che però a non risulta iscritto all’Albo dei consulenti finanziari Ocf.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti