Scudo anti-spread, la BundesBank inizia a silurarlo

A
A
A
di Gianluigi Raimondi 6 Luglio 2022 | 09:25
Per il presidente della BuBa, Joachim Nagel, il nuovo strumento di contrasto alla frammentazione deve avere carattere straordinario

In un convegno tenutosi di recente a Francoforte, il presidente della BundesBank Joachim Nagel ha espresso contrarietà riguardo al nuovo strumento di contrasto alla frammentazione annunciato dalla BCE lo scorso 15 luglio, la cui definizione potrebbe essere annunciata nel prossimo meeting della banca centrale europea del 21 luglio.

Secondo Nagel, nel dettaglio, il nuovo strumento dovrebbe avere carattere eccezionale ed essere attivato solo in caso di allargamento degli spread ingiustificato dai fondamentali e di un danneggiamento nel meccanismo di trasmissione della politica monetaria ed essere necessariamente legato a condizionalità a carico dei paesi beneficianti.

Le dichiarazioni di Nagel confermano il dibattito all’interno del Consiglio Direttivo BCE riguardo le misure di contrasto alla frammentazione, sui cui esiste un’evidente disparità di vedute.

Secondo gli analisiti di Equita, l’adozione da parte di BCE di uno strumento che possa limitare gli allargamenti dello spread nell’attuale contesto di mercato sarebbe un elemento chiave a supporto del settore bancario.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti