Intesa, per Fondazione Cariplo un investimento da 350 milioni

A
A
A
di Redazione 19 Luglio 2022 | 09:39

Sfruttando una fase di debolezza del titolo di Intesa Sanpaolo, Fondazione Cariplo ne ha approfittato per aumentare la presa sulla banca conferitaria, annunciando un acquisto sul mercato di circa 194 milioni di azioni, per un investimento di poco inferiore ai 350 milioni. In questo modo, come scrive Il Sole 24 Ore, la quota di partecipazione della fondazione guidata da Giovanni Fosti passa dal 3,948% al 4,812%, consolidando la sua posizione come secondo azionista.

Fondazione Cariplo, tramite le parole del proprio presidente, conferma così il “proprio ruolo di investitore di lungo termine in Intesa Sanpaolo, soggetto cruciale per l’economia del Paese, che ha presentato un Piano di impresa in cui crediamo e per il quale rinnoviamo sostegno e plauso al management e alla governance della banca”.  Tra le altre fondazioni presenti nella compagine societaria di Intesa ci sono anche Compagnia di San Paolo con il 6,12%, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo (1,79%), Cari Firenze (1,68%) e Cari Bologna (1,25%).

Con questa operazione Fosti ha voluto di fatto anche rinnovare la piena fiducia all’operato dei vertici della banca, in linea con quanto avvenuto fino ad oggi. Per Cariplo la decisione di aumentare la partecipazione in Intesa “è coerente con gli obiettivi della Fondazione di porre grande attenzione al valore del patrimonio, all’investimento sul sistema Paese, e alla generazione sostenibile nel tempo di risorse su cui la Fondazione conta per sviluppare l’attività filantropica in favore del nostro territorio di riferimento, da cui emergono sempre più bisogni, come evidenziato anche nel percorso partecipativo appena concluso, organizzato in occasione dei 30 anni dalla nascita di Fondazione Cariplo”.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti