Zurich, l’utile del primo semestre cresce del 25%

A
A
A
di Redazione 11 Agosto 2022 | 10:10

Il gruppo svizzero Zurich Insurance chiude l’utile operativo del primo semestre del 2022 con una crescita del 25%. Il suo combined ratio – l’indicatore di riferimento per valutare la redditività degli assicuratori – si attesta al 91,9%, per uno dei migliori livello mai raggiunti. “Un minor numero di richieste di risarcimento per Covid-19 ha contribuito a compensare costi superiori del previsto per i disastri naturali, ma inferiori rispetto alla prima metà del 2021” ha affermato il gruppo.

I premi assicurativi contro i danni risultano aumentati del 13% in valuta locale e dell’8% in dollari, a quasi 23,8 miliardi di dollari, in particolare a causa della domanda di prodotti assicurativi per i raccolti mentre i prezzi delle materie prime agricole sono aumentati notevolmente dall’invasione dell’Ucraina. Anche l’attività assicurativa sulla vita ha beneficiato del calo della mortalità legata alla pandemia da Covid-19 in Europa. I costi di compensazione per l’area Europa, Medio Oriente e Africa si sono limitati a 26 milioni di dollari, contro i 137 del primo semestre del 2021.

Per il primo semestre Zurich ha registrato quindi un balzo del 25% dell’utile operativo, a quasi 3,4 miliardi di dollari, il livello migliore dal 2008. L’utile netto è cresciuto dell’1% a 2,2 miliardi di dollari, nonostante le incertezze dei mercati finanziari. “Siamo sulla buona strada per superare gli obiettivi triennali, che dureranno fino alla fine dell’anno” ha affermato il gruppo in una nota. Per il periodo 2020 – 2022, Zurich si era posto l’obiettivo di aumentare il proprio utile per azione di almeno il 5% annuo.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti