Consulenti, una ricetta contro la noia della finanza

A
A
A
di Matteo Chiamenti 23 Agosto 2022 | 11:02

Pubblichiamo di seguito un post su LinkedIn a firma Paolo martini, ad di Azimut Holding, dedicato come sempre al mondo della consulenza finanziaria.

La finanza è noiosa: bisogna cambiare il paradigma

Chi opera nel nostro settore non ama sentirselo dire e a volte rifiuta perfino l’idea accecato dalla passione e dall’amore per la finanza e l’economia (io ne so qualcosa…).

Purtroppo però è così. È un dato di fatto come dimostra il livello generale di cultura finanziaria in Italia pari al 37% (tra i più bassi in Europa). E al di là delle statistiche basta chiedere a qualche nostro amico o parente per percepire il generale scarso interesse e le limitate conoscenze.

Noi trattiamo temi noiosi per molte persone. Dobbiamo farcene una ragione e cercare di agire di conseguenza. Purtroppo accecati da termini inglesi e dalle nostre frequentazioni monotematiche chiusi nel nostro “mondicino” non riusciamo, come industria tutta, a fare quel salto di qualità comunicativo che sarebbe necessario e auspicabile.

Ci concentriamo troppo sul contenuto e poco sul come trasmetterlo. Questo tema, a mio avviso, riguarda tutta la catena che gravita sul nostro settore: istituzioni, stampa, società e singoli Consulenti Finanziari (con le dovute eccezioni).

Ogni singolo professionista oggi ha un’ennesima grande opportunità (e noto che molti ci stanno provando): diventare un “divulgatore semplice” di temi di economia e finanza oggi più che mai attuali concentrandosi al massimo sul semplificare e aiutare la “vicina o il vicino della porta accanto” a capire.

Leggete, studiate, formatevi, improvvisate, osate, fate dei test ma concentratevi sul come trasmettere il messaggio e non solo sul suo contenuto. Ci sono centinaia di libri, video e corsi. Alcuni di qualità per chi si approccia con la giusta umiltà. Dedicate un po’ di tempo a trovare quelli adatti a voi e dedicategli energie. Non è mai tempo perso.

Dal 2008 in piena crisi post Lehman Brothers ci ho provato con una collana di libri in edicola insieme al Corriere della Sera e La Gazzetta dello Sport che semplificavano molto i concetti senza banalizzarli oltre ad essere molto innovativi da un punto di vista grafico.

Energia notturna di gioventù (se qualcuno fosse interessato a riceverne una copia me lo scriva sono sempre molto attuali) che poi purtroppo ho quasi abbandonato preso dal “morbo dei contenuti”. Ma era la strada giusta.

Semplificare concetti difficili è la cosa più complessa. Ma può fare la differenza per ogni singolo Consulente Finanziario nei prossimi anni. L’opportunità per differenziarsi e dare un vero valore aggiunto è enorme.

Ps: questo concetto non vale solo per il settore economico/finanziario ma per quasi tutti i settori….

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti