Fisco, arma letale contro gli evasori

A
A
A
di Redazione 5 Settembre 2022 | 10:42

E’ un algoritmo, ed è la nuova “arma letale” contro gli evasori. Si chiama VeRa (acronimo di Verifica dei Rapporti finanziari)  e a crearlo è stata Sogei. Come riportano tutte le maggioro testate nazionali, la nuova creazione è in grado di elaborare milioni di dati in contemporanea e sputare liste selettive di contribuenti a rischio di evasione fiscale. Inoltre, grazie all’Intelligenza artificiale, evolverà e migliorerà diventando sempre più preciso. Un nuovo strumento a disposizione dell’Agenzia delle entrate, che userà anche i droni per censire gli immobili fantasma.

La Repubblica spiega che l’algoritmo anti-evasione incrocerà i dati di conti correnti – quelli immobiliari e finanziari – le fatture elettroniche e i pagamenti con carte di credito degli italiani, su dati che all’inizio saranno in anonimo e solo dopo si accoppieranno ai contribuenti. Il governo vuole comunque che i contribuenti vadano verso l’adempimento spontaneo e per questo invierà lettere in cui verrà chiesto al cittadino di saldare il conto prima che venga avviato un accertamento formale, nel quale invece potrà difendersi e spiegare le sue eventuali ragioni. L’impegno dell’esecutivo con l’Europa è di aumentare del 15% l’invio di queste lettere. In generale, si prevedono 2,5 milioni di missive.

Ancora presto invece per incrociare informazioni provenienti dai social network e dal web per chiederne conto al possibile evasore. Il governo Draghi aveva in mente di implementarlo, dopo il via libera del Garante della privacy, ma con la sua caduta toccherà al prossimo esecutivo.

 

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti