Truffe, il finto consulente che prometteva interessi da capogiro

A
A
A
di Redazione 23 Settembre 2022 | 10:51

Un altro presunto consulente finanziario finisce nei guai. La vicenda stavolta si svolge a Lecce, e vede coinvolto Fabiano Simoes Santos, 44enne di origini brasiliane di cui, consultando l’elenco sul sito dell’Ocf – L’Organismo di vigilanza e tenuta dell’albo unico dei Consulenti Finanziari – non c’è traccia.

Come riporta Il Corriere Salentino, l’accusa che gli viene mossa è quella di aver truffato decine di clienti – 36 quelli costituitisi parte civile – promettendo interessi dal 48 al 120% sulle somme investite in banner pubblicitari online da rivendere e noleggiare ai principali siti mondiali e motori di ricerca internazionali.

Nei confronti dell’uomo, la pm Donatina Buffelli (titolare del fascicolo d’indagine) ha chiesto 10 anni di reclusione davanti alla giudice monocratica Elena Coppola, con il processo che è stato aggiornato al 15 novembre 2022 per le arringhe degli avvocati delle parti.

Le indagini, condotte dai finanzieri del Nucleo di polizia economico e finanziario di Lecce, hanno portato all’arresto dell’uomo. A quanto pare, Santos avrebbe fondato una società fittizia denominata “Advertising Corps” con sede in Belize. Con la presunta complicità di due collaboratori, l’uomo avrebbe invitato i clienti a cene lussuose, per illustrare i prodotti finanziari. Con questo modus operandi, Santos sarebbe riuscito a ricavare circa un milione e mezzo di euro. Gli accertamenti sono scattati non appena alcuni investitori si sono insospettiti, denunciando il cittadino brasiliano. Da qui si sono sviluppate una serie di indagini e di sequestri di conti anche negli Stati Uniti, culminate con l’arresto del sedicente consulente.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti