UniCredit: l’utile sale a 4 mld nei primi nove mesi del 2022

A
A
A
di Redazione 26 Ottobre 2022 | 09:28

UniCredit ha chiuso i primi nove mesi dell’anno con utile che sale a 4 miliardi. Nello stesso periodo dello scorso anno il risultato era stato di 3 miliardi. L’utile del terzo trimestre è di 1,7 miliardi includendo la Russia (1,3 miliardi escludendo la Russia). Il consensus degli analisti prevedeva 1 miliardo.

In una nota la banca sottolinea che si tratta del settimo trimestre consecutivo di crescita record, migliori primi nove mesi e terzo trimestre da almeno un decennio, e che sono stati conseguiti «gli obiettivi su tutte le leve e tutte le aree di business, a riprova della trasformazione di UniCredit».

Più nel dettaglio, i ricavi totali si sono attestati a 4,5 miliardi, in rialzo dello 0,2 per cento su base trimestrale el del 4,5% su base annua. Al netto dell’impatto negativo una tantum legato al TLTRO III, i ricavi totali si sono attestati a 4,8 miliardi, in rialzo dell’11,8% su base annua, spinti dalla crescita del margine d’interesse, «grazie al contesto dei tassi d’interesse e ai proventi da attività di negoziazione che riflettono l’attività commerciale favorevole».

I ricavi netti hanno raggiunto 4,2 miliardi, in rialzo del 6,8 per cento a/a, «rispecchiando la robusta crescita a basso assorbimento di capitale ed elevata redditività aggiustata per il rischio su tutte le aree geografiche e rispecchiando la solida qualità dell’attivo». Il margine di interesse si è attestato a 2,2 mld, in calo del 3,2 per cento su base trimestrale, a seguito dell’impatto negativo una tantum legato al TLTRO III. Al netto dell’impatto negativo una tantum legato al TLTRO III, l’andamento del margine di interesse è in crescita del 10,4 per cento su base trimestrale in tutte le divisioni, per effetto dell’aumento dei volumi e dei tassi di interesse alla clientela, che rispecchiano l’aumento dei tassi di mercato.

Il CET1 ratio di gruppo è pari al 15,41 per cento, in calo di 32pb su base trimestrale.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti