Banca Mediolanum, mano tesa ai clienti sui mutui

A
A
A
di Redazione 28 Ottobre 2022 | 11:37

Banca Mediolanum ha deciso di intervenire sui mutui, per aiutare concretamente le famiglie nell’affrontare questo momento complesso, contrassegnato da un livello di inflazione mai così alto negli ultimi 40 anni e dai rincari dell’energia. È stato attuato un pacchetto di soluzioni per mitigare il rialzo dei tassi, che aggravano ulteriormente le difficoltà che i risparmiatori oggi devono fronteggiare.

La struttura di molti mutui di Banca Mediolanum prevede un meccanismo unico sul mercato che rende i finanziamenti più sostenibili in caso di un rialzo importante dei tassi. Sono, infatti, previste soglie di Euribor che, se superate, permettono al cliente di beneficiare di una riduzione di 0,20% dello spread. In previsione del rialzo dell’Euribor presumibilmente a dicembre 2022, si verificherà il raggiungimento di tale soglia e quindi questo automatismo consentirà al cliente un risparmio di 0,20% sullo spread del proprio mutuo.

Inoltre, per tutti i clienti maggiormente esposti agli effetti negativi del rialzo dei tassi, Banca Mediolanum ha deciso di alleggerire questa situazione di tensione abbassando lo spread dei mutui di questi clienti dello 0,25% per un periodo temporale di 12 mesi.

E infine, dal 7 ottobre, per tutti i sottoscrittori di un mutuo, vi è la possibilità di richiedere un preammortamento iniziale di 6 mesi, che consente quindi una rata più leggera. Analogamente, a partire dall’11 novembre, per le richieste dei prestiti verrà introdotta l’opzione di preammortamento iniziale di 3 mesi.

“Banca Mediolanum intende essere al fianco dei risparmiatori attraverso aiuti concreti per fronteggiare questa circostanza complessa, segnata dal calo contemporaneo dei mercati azionari e obbligazionari – una coincidenza eccezionale – e da un’inflazione che galoppa” afferma Massimo Doris, amministratore delegato di Banca Mediolanum. “Banca Mediolanum ha sempre fatto la propria parte per i clienti in particolari difficoltà. Nell’ottobre del 2008, dopo il default di Lehman Brothers, abbiamo compensato le perdite dei clienti attraverso l’intervento dei due azionisti di maggioranza. Lo stesso anno abbiamo abbassato i tassi in forma unilaterale a tutti i clienti, anche per i finanziamenti pregressi. Siamo sempre intervenuti con liberalità al verificarsi di calamità naturali. Siamo vicini alle famiglie attraverso il prestito di soccorso: un’iniziativa a supporto delle fondazioni anti-usura delle diocesi italiane, che assistono persone in grave difficoltà per situazioni di sovraindebitamento, ai limiti dell’usura. Queste nuove iniziative si inseriscono nel solco della nostra storica attività di Banca vicino al cliente, soprattutto in situazioni di forte incertezza. Sono certo che insieme supereremo anche questo momento”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti