Sileoni (Fabi): “Clienti sempre più spinti ad usare l’home banking”

A
A
A
di Redazione 31 Ottobre 2022 | 10:18

“Quello che abbiamo verificato è che, in qualche caso, i clienti che ancora si recano fisicamente allo sportello sono stati contattati anche da alti vertici aziendali che cercano di convincerli a farlo sempre meno e a optare per la operatività dall’home banking”. A dirlo è stato il segretario generale della Fabi, Lando Maria Sileoni, intervistato da Il Sole 24 Ore. “Quello delle pressioni commerciali dei vertici delle banche sulla rete non è più un problema sindacale. Ma ormai, lo diciamo da tempo, sta trasformandosi in un autentico problema sociale. Un tema serio che abbiamo illustrato, lo ricordo, a Carla Ruocco, già presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario. Rammento che già trenta minuti brioso il nostro incontro, le agenzie di stampa battevano la notizia: la Commissione avrebbe trattato il problema di lì a un mese” ha spiegato Sileoni. Secondo il segretario generale della Fabi “la relazione finale dei lavori della Commissione, resa nota poco prima della fine della legislatura, non ha avuto, a nostro giudizio, esiti né risolutivi né soddisfacenti per la categoria. Nonostante nel corso dell’audizione abbiamo prodotto un corposo libro bianco allegando oltre 800 volantini sindacali unitari dando il polso del preciso malessere della categoria”.​

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti