Intesa Sanpaolo, 500 euro una tantum per sostenere i dipendenti

A
A
A
di Redazione 23 Novembre 2022 | 09:46

Intesa Sanpaolo darà supporto concreto ai propri dipendenti nell’affrontare i rialzi dei prezzi. Con la mensilità di dicembre, infatti, sarà prevista l’erogazione una tantum di 500 euro e la misura interesserà 70 mila persone che operano in Italia, esclusa la dirigenza.

Come riporta L’Economia de Il Corriere della Sera, l’erogazione una tantum di 500 euro anche per lo smart working si aggiunge alla decisione, presa a luglio in occasione dei risultati semestrali, di erogare in via straordinaria 500 euro, a titolo di liberalità, a favore dei dipendenti del gruppo in Italia e all’estero, per un insieme di 1000 euro netti. La prima delle due misure aveva una consistenza di 50 milioni di euro, quella attuale di circa 37 milioni di euro, per un intervento complessivo di 87 milioni di euro. “In questa fase complessa, con rialzi che proseguono ad intaccare la capacità di spesa, rinnoviamo l’attenzione e la vicinanza alle nostre persone in modo concreto” ha dichiarato il ceo Carlo Messina.

Soddisfazione espressa anche dai sindacati: “L’accordo che vede un riconoscimento per tutte le lavoratrici ed i lavoratori del gruppo senza esclusioni va verso le richieste del sindacato di premiare i dipendenti in un contesto – anche lavorativo – difficile come quello attuale” hanno affermato i coordinatori Fabi (Federazione autonoma bancari italiani), il principale sindacato dei lavoratori del settore bancario.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti