Doris, il ricordo dei grandi della consulenza: Giuliani (Azimut)

A
A
A
di Redazione 23 Novembre 2022 | 11:33

Il 24 novembre 2021 è venuto a mancare Ennio Doris, storico fondatore di Banca Mediolanum. A un anno dalla scomparsa, BLUERATING ha deciso di chiedere ai protagonisti della consulenza finanziaria italiana un pensiero personale legato all’imprenditore di Tombolo. Dopo le parole di Paolo Molesini (Fideuram Ispb) oggi vi proponiamo quelle di Pietro Giuliani, fondatore e presidente di Azimut.

A distanza di un anno dalla morte di Ennio Doris, la nostra industria credo senta ancora forte la mancanza di colui che per primo in Italia ha cercato di portare nel risparmio gestito un approccio imprenditoriale. Ennio ha rappresentato tante cose: un innovatore, fondando una tra le più solide realtà bancarie italiane e investendo con convinzione nella tecnologia e nella figura dei consulenti finanziari; sempre attento ai rapporti con le persone, trasmetteva il senso e l’importanza di prendersi cura dei clienti; un patriota convinto nel senso più alto della parola e lungimirante, fin dagli albori del settore, nel capire che facendo “sistema” si poteva creare valore per tutti. La sua eredità è importante anche per i risparmiatori italiani ai quali offrì un modo diverso di guardare agli investimenti, anticipando molti dei principi di quella che oggi viene chiamata educazione finanziaria. Eravamo concorrenti ma rispettosi e leali. Ad Ennio, che era prima di tutto una persona perbene, mi ha legato un rapporto di stima reciproca che continuerò a conservare nel tempo.

 

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti