Enasarco, focus sulle imprese

A
A
A
di Redazione 24 Novembre 2022 | 10:19

Ridurre il peso del patrimonio immobiliare per una riqualificazione mirata, ridisegnando il portafoglio degli investimenti mobiliari, in special modo per le imprese italiane, con un occhio di riguardo verso quelle impegnate nella transizione ecologica.

Come riporta Il Sole 24 Ore, l’Enasarco si appresta a chiudere il primo anno sotto la presidenza di Alfonsino Mei, in carica da gennaio. Il 28 e il 29 novembre sarà presentata la Relazione Annuale Enasarco sui temi di lavoro, pensioni e sulla situazione economica.
“L’obiettivo è quello di far tornare la Fondazione al centro del sistema previdenziale italiano e della vita del Paese, parlando con le istituzioni e coinvolgendo tutte le forze rappresentative” spiega il presidente Mei.

Tra i primi atti della gestione, l’affidamento dell’incarico di due diligente sul patrimonio immobiliare, pari a 2,8 miliardi, di cui 600 milioni sotto forma di quote di fondi immobiliari, mentre il grosso è posseduto direttamente con circa 5500 appartamenti e 61 immobili a uso commerciale.

“Per legge dall’attuale 30-35% del peso immobiliare sul patrimonio complessivo di 8,4 miliari, dobbiamo scendere al 20-25%. Per questo, venderemo e riqualificheremo gli asset: ogni ano, infatti, perdiamo 25 milioni sul patrimonio immobiliare” continua Mei. “L’obiettivo è quello di fare investimenti mobiliari verso imprese italiane, anche in un’ottica di filiera”.

Non solo ristrutturazione del patrimonio: “La Fondazione è impegnata nell’offrire agli iscritti servizi di welfare innovativi ed efficaci, e anche in questo senso è orientato il dialogo con il nuovo Governo”. E le richieste all’esecutivo Meloni sono chiare. “Bisogna allargare la base degli iscritti per garantire la sostenibilità previdenziale su una prospettiva di 50 anni. Ogni anno perdiamo circa 4mila agenti, per diversi motivi: è importante quindi pensare di inserire nuove professioni, per riequilibrare il rapporto tra contributori e pensionati”.

Enasarco, infatti, svolge anche compiti di welfare integrativo e la parte più importante delle prestazioni di welfare erogate riguarda la tutela della salute degli agenti e della propria famiglia.

L’obiettivo di quest’anno è realizzare un utile in forte miglioramento: “Nonostante il difficile contesto socio-economico, le casse di previdenza private possono giocare un ruolo fondamentale, in quanto sono consapevoli che per affrontare le crisi è importante rafforzare le misure inerenti al welfare”.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti