Banco Bpm, l’esclusiva a Crédit Agricole per la bancassurance

A
A
A
di Redazione 30 Novembre 2022 | 10:20

Il cda di Banco Bpm ha deciso di concede un periodo di esclusiva a Crédit Agricole per assegnare l’esclusiva in vista di un possibile accordo sul fronte della bancassurance nel ramo Danni.

Come riportano tutte le maggiori testate nazionali, alla gara hanno partecipato alcuni dei più grandi nomi del mondo assicurativo, da Generali ad Allianz, fino ad Axa.
La banca guidata da Giuseppe Castagna – che è assistita da Citi, Lazard, Kpmg e dallo studio Gpbl- alla fine ha deciso di concedere un’esclusiva al gruppo bancario francese,  primo azionista di Piazza Meda con il 9,2%.

Tale esclusiva è finalizzata a negoziare e definire i termini e le condizioni del potenziale acquisto da parte di Crédit Agricole Assurances di una partecipazione di maggioranza rispettivamente in Banco Bpm Assicurazioni e, subordinatamente al riacquisto da parte della banca, di Vera Assicurazioni che, a sua volta, detiene il 100% di Vera Protezione, con l’avvio di una potenziale partnership di lungo periodo nel settore Danni/Protezione.

Tutto si definirà nel giro delle prossime settimane per poi sfociare in un accordo. Se andrà tutto bene, tra BancoBpm e l’Agricole si prospetta l’avvio di una potenziale partnership di lungo periodo nel settore Danni/Protezione. Sul fronte Vita, invece, il Banco prosegue nel processo di internalizzazione del settore già avviato a seguito dell’acquisizione dell’intero capitale di Bipiemme Vita (oggi BancoBpm Vita) da Covéa Coopération.
Per Credit Agricole l’alleanza con BancoBpm si profila come un’importante e ulteriore rafforzamento sul mercato italiano, con nuovi margini di crescita.

In generale, la partita della bancassurance si intreccia con quella della governance all’interno di BancoBpm. Nella primavera del 2023 la banca italiana andrà al rinnovo del board, e in quella fase sia il ceo Giuseppe Castagna che il presidente Massimo Tononi cercheranno la riconferma.
Da vedere cosa farà Agricole, in quanto potrebbe scegliere di presentare una propria lista, votare quella di Assogestioni oppure scegliere di appoggiare la lista che sarà espressa dal cda.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti