Top manager, Messina in cima. Tra le reti Mossa sempre primo

A
A
A
di Redazione 8 Dicembre 2022 | 08:21

Attenzione alle performance aziendali. E a come si comunicano, visto il legame sempre più stretto tra CEO e brand. A novembre, il tema dei risultati societari segna un +5% di interesse nei contenuti online sui manager. Ora vale il 14%, dietro a Leadership (47%) e ESG (36%). Carlo Messina (82.35) si conferma così al vertice della classifica Top Manager Reputation, l’osservatorio permanente di Reputation Science sulla reputazione online dei vertici delle grandi aziende attive in Italia. Il CEO di Intesa Sanpaolo resta in cima grazie ai risultati ottenuti dalla banca, con un utile dei nove mesi a oltre 4 miliardi di euro e con lo stanziamento di 30 miliardi a supporto di imprese e famiglie. Stabile in seconda posizione Claudio Descalzi (80.15): l’AD di Eni, che ha commentato la buona performance aziendale nei primi tre trimestri, è tornato a parlare di gas, affermando che già da questo inverno il 50% delle forniture russe verrà sostituito. Attivo sul piano della performance e della sostenibilità Francesco Starace, terzo con 78.65 punti: Enel ha visto i propri ricavi crescere dell’84% ed è stata certificata come l’unica azienda ad allineare le proprie informative con il Net Zero Company Benchmark.

Se andiamo ad analizzare la classifica del settore Finance e in particolare i manager che fanno riferimento al mondo della consulenza finanziaria, il primo nella classifica è Gian Maria Mossa di Banca Generali (nona posizione), seguito da Massimo Doris di Banca Mediolanum (dodicesima posizione) e Alessandro Foti di Fineco (diciannovesima posizione)

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo
NEWSLETTER
Iscriviti