Consulenti, assicurati senza costi con Enasarco

Una nuova copertura sanitaria integrativa per gli agenti di commercio e anche per i consulenti finanziari. La Fondazione Enasarco (il cui presidente Alfonsino Mei ha tenuto la sua prima relazione annuale nelle settimane scorse) ha aderito alla convenzione Emapi, ente di mutua assistenza per i professionisti italiani, attivando appunto la nuova copertura di assistenza sanitaria integrativa per tutti i consulenti finanziari iscritti alla Fondazione.

Due formule
Per gli agenti Enasarco la copertura avrà eccezionalmente decorrenza dal 1° novembre 2022 al 15 aprile 2023, salvo diverse indicazioni da parte della Fondazione. Le coperture previste per gli iscritti a Enasarco sono attualmente due: quella per la copertura grandi interventi chirurgici e gravi eventi morbosi (garanzia A), un’altra per copertura indennità per malattia e infortunio (garanzia C). Sono entrambe di natura collettiva e quindi attivate in automatico dalla Fondazione. Si tratta, quindi, di coperture senza costi a carico del professionista che non prevedono la compilazione di alcuna modulistica di adesione. La copertura assicurativa è indipendente dal luogo nazionale o estero in cui si verifica il sinistro e pertanto è valida ovunque. Nello specifico, la copertura grandi interventi chirurgici e gravi eventi morbosi è dedicata a coloro che svolgevano già attività di agenzia, alla data dell’1° novembre 2022 (ossia in presenza di un mandato attivo), con un’anzianità contributiva alla stessa data pari almeno a 5 anni e che abbiano alla medesima data un conto previdenziale incrementato da versamenti obbligatori afferenti agli anni 2021, 2020 e 2019.

Gli indennizzi
È prevista per chi aderisce la copertura delle spese inerenti a determinate tipologie di ricoveri gravi che sono puntualmente elencati nella convenzione La copertura indennità per malattia e infortunio è dedicata a coloro che svolgano attività di agenzia, alla data dell’evento (con mandato attivo); è necessario che sia stato eseguito l’accantonamento dell’Irr presso Enasarco in applicazione degli accordi economici vigenti. La copertura prevede delle specifiche indennità a seguito di eventi quali infortunio e malattia. Come si può vedere nel sito di Emapi, in caso di morte a seguito di infortunio, la società riconosce agli eredi un capitale di 51.750 euro. In caso di infortunio che comporti un’invalidità permanente superiore al 6%, viene invece corrisposto un indennizzo percentuale sul capitale annuo di 63.250 euro

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!