Banco Bpm, un 2022 da record. Sale anche il dividendo

Banco Bpm ha comunicato i risultati finanziari preliminari del 2022 e ha fornito alcune indicazioni finanziarie per 2023, esercizio che dovrebbe chiudersi con un aumento dell’utile netto, superiore agli 0,6 euro per azione. Proposto un dividendo 2023 (relativo all’esercizio 2022) di 0,23 euro.

L’istituto guidato da Giuseppe Castagna ha terminato il 2022 con un utile netto di 702,59 milioni di euro, in aumento del 23,5% rispetto ai 569,07 milioni contabilizzati nell’esercizio precedente. Le rettifiche nette su finanziamenti verso clientela sono state pari a 682,28 milioni di euro. Al netto delle componenti non ricorrenti, l’utile è stato pari a 886,3 milioni di euro. Il risultato della gestione operativa è è cresciuto dell’8,6% a 2,17 miliardi di euro. I proventi operativi sono aumentati del 4,3% a 4,71 miliardi di euro, mentre il margine di interesse è salito a 2,31 miliardi di euro, in crescita del 13,4% rispetto al dato del 2021 (pari a 2,04 miliardi), principalmente grazie all’incremento dello spread commerciale conseguente al rialzo dei tassi di mercato.

Per il 2023, Banco Bpm ha segnalato che il margine di interesse trarrà vantaggio dall’incremento dei tassi a breve, in particolare nella componente di matrice commerciale. Le commissioni sia up front che running, saranno sostenute dalla dinamica di quelle relative all’attività tipica di banca commerciale.

L’andamento degli oneri operativi potrà risentire almeno di parte delle pressioni inflative e degli effetti di una sostenuta politica di investimento a supporto delle iniziative evolutive previste nel Piano Strategico. È previsto il mantenimento dei livelli di copertura, grazie anche all’approccio conservativo nelle valutazioni adottate negli ultimi anni e confermate nel corso del 2022, sia sulle esposizioni performing che non performing.

Sulla base di queste indicazioni, per l’intero esercizio Banco Bpm prevede un significativo miglioramento dell’utile netto rispetto allo scorso anno, con un trend che, anche in proiezione, supera sia la traiettoria di redditività che i target complessivamente delineati nel Piano Strategico. Nel dettaglio il management stima un utile per azione superiore agli 0,6 euro.

Circa il dividendo del 2023, Banco Bpm ha proposto la distribuzione di un dividendo 2023 (relativo all’esercizio 2022) pari a 0,23 euro per azione, per un ammontare complessivo di 348,5 milioni di euro. La cedola sarà staccata lunedì 24 aprile 2023 e messa in pagamento il 26 aprile.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Tag: