Credem, obiettivo 1.150 promotori finanziari

A
A
A
di Francesco D'Arco 10 Settembre 2008 | 16:25
Il piano triennale 2008-2010 approvato dal CdA del gruppo, presieduto da Giorgio Ferrari, punta sullo sviluppo delle reti distributive e prevede entro la fine del periodo il reclutamento di 380 nuovi professionisti del collocamento e della consulenza finanziaria.

Centosedici punti vendita nuovi, tra filiali, negozi finanziari e centri imprese (per un totale di 725 unità); 380 nuovi promotori finanziari per una rete complessiva di 1.150 professionisti; una crescita annua della raccolta del 6,4% e un risultato operativo del 9,9% l’anno. Sono questi alcuni dei principali target 2010 previsti dal piano strategico triennale 2008 approvato oggi dal consiglio di amministrazione di Credem.

In particolare, per quanto riguarda il mondo della distribuzione, il piano strategico prevede alla fine del 2010 un aumento della rete di distribuzione di 116 punti vendita per un totale di 725 unità. Le nuove filiali retail saranno 94  (595 totali nel 2010). A queste si aggiungeranno 2 nuovi centri imprese per un totale, a fine periodo, di 44 unità e di 20 nuovi negozi finanziari con l’obiettivo di arrivare a 86 complessivi punti vendita.

Accanto all’inserimento, nel triennio di 380 nuovi promotori finanziari, che porteranno la rete a circa 1.150 unità, è previsto lo sviluppo delle reti commerciali specializzate del gruppo: Creacasa, con il reclutamento di 150 nuovi professionisti entro fine 2010; e Bank & More, con la creazione di filiali dedicate al target dei new – comers con un’offerta di prodotti semplificata e focalizzata sulle necessità della clientela target.

“Le linee guida della pianificazione strategica 2008 – 2010, elaborate sulla base dell’attuale scenario di previsione economica, si sviluppano in piena continuità con il precedente piano 2006-2008 e prevedono la crescita dimensionale degli assets, del network distributivo e del numero clienti, con una redditività a valori di eccellenza anche in una fase di decisa crescita dimensionale del Gruppo e con l’obiettivo di creare valore nel medio-lungo periodo” si legge nel comunicato diffuso dalla società che presenterà domani pomeriggio alla comunità finanziaria i dettagli del piano strategico.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nel tuo Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!

Condividi questo articolo

ARTICOLI CORRELATI

Banche regionali, il fintech è un toccasana

Credem, un nuovo modello per la consulenza assicurativa

Credem, in decisa crescita utile, prestiti e raccolta

NEWSLETTER
Iscriviti
X