I numeri d’oro di Lady Doris

Numeri d’oro per T-Invest, la cassaforte di Lina Tombolato (nella foto), vedova di Ennio Doris. Come riporta oggi Il Tempo, la società detiene come asset principale il 6,8% di Banca Mediolanum, fondata dal defunto marito della Tombolato. L’esercizio chiuso allo scorso giugno ha visto registrare un utile di 33,6 milioni di euro, significativamente migliore di quello di 1,1 milioni del bilancio precedente, grazie soprattutto al ritrovato dividendo proveniente dalla partecipazione nella banca quotata. L’assemblea dei soci ha deciso di accantonare a riserva tutto il profitto e in tal modo il patrimonio netto è balzato anno su anno da 84,4 a 118 milioni, con una liquidità di 52,8 milioni. La T-Invest partecipa al patto di sindacato che controlla il 40,3% dei diritti di voto di Banca Mediolanum, di cui fanno parte anche la Finprog (finanziaria dei Doris) e Annalisa e Massimo Doris, figli di Lina ed Ennio. La vedova Doris detiene direttamente un altro 3,1% di Banca Mediolanum, anch’esso nel patto.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!