Fideuram: focus su Svizzera, Lussemburgo, formazione e sostenibilità

“Lo scorso anno acquisito e creato realtà all’estero, a cominciare da Reyl in Svizzera e la nascita di Isp Wealth Management in Lussemburgo e rifocalizzato l’attenzione su alcune aree di business attraverso la dismissione di asset per noi non più sinergici che ci ha consentito di investire e crescere. I risultati li vedremo già quest’anno”. Ad affermarlo è stato Tommaso Corcos, ad di Fideuram-ISPB in un’intervista de Il Sole 24 Ore.

Il focus su Svizzera e Lussemburgo, ha spiegato Corcos, è devuto al fatto che si tratta, nel caso della Confederazione, di un mercato offshore che “ci ha permesso di apprendere nuove modalità per servire i clienti e portare le nostre best practice sul modello di servizio” e, nel caso del Lussemburgo “di ampliare la gamma dei prodotti, specie nel mondo assicurativo”. Non solo. Per Corcos il tema della digitalizzazione è cruciale: “Con Alpian – ha fatto notare l’ad – abbiamo lanciato la prima digital wealth management company, sviluppando un modello utile per perfezionare Fideuram Direct (la piattaforma italiana) e in parteship con Blackrock abbiamo dato il via al servizio di robotadvisory”.

In merito al versante giovani e l’approccio ai reclutamenti Corcos ha affermato di voler promuovere il loro inserimento focalizzandosi sulla generazione Z attraverso collaborazioni con le università.

Sul fronte degli investimenti alternativi Corcos sottolinea poi l’offerta differenziata, una di “base” con i fondi comuni e una più sofisticata con i fondi istituiti insieme ad Erizon Capital Real Asset, che consente investimenti diretti. “C’è poi la piattaforma iCapital – precisa l’ad – grazie alla quale abbiamo lanciato un fondo di private equity di un grande operatore svedese. Inoltre svilupperemo il credito con l’utilizzo del credito Lombard”.

Infine, in merito alla sostenibilità, Corcos ha messo in in evidenza gli investimenti in formazione e l’introduzione dei criteri Esg nel modello di servizio.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!