La Bce apre la strada all’euro digitale

La Commissione Europea ha presentato la base giuridica che permetterà all’istituto monetario di creare l’euro digitale. Come scrive Il Sole 24 Ore, il nuovo strumento finanziario giunge dopo che negli ultimi anni l’emergere di criptovalute ha creato non poche incertezze sul futuro delle valute ufficiali.

Una decisione che arriva mentre tante altre banche centrali nel mondo stanno ancora riflettendo circa la possibilità di emettere valute digitali. Secondo la proposta, l’euro digitale verrà distribuito a cittadini e imprese da banche e altri fornitori: a differenza delle criptovalute, la nuova moneta sarebbe denaro della banca centrale.

“Con l’euro digitale, i cittadini potranno pagare con ‘denaro pubblico’. Sarà possibile pagare sia online che offline, e l’importo avrà un tetto massimo per proteggere la stabilità finanziaria” ha detto il vicepresidente della Commissione europea Valdis Dombrovskis.

Oltre al testo sull’euro digitale, Bruxelles ha anche presentato un progetto per confermare che l’euro rimane l’unica moneta con corso legale nell’eurozona, per evitare che l’euro digitale possa stravolgere il ruolo dei contanti e svalutare il valore della moneta.

Vuoi ricevere le notizie di Bluerating direttamente nella tua Inbox? Iscriviti alla nostra newsletter!